Trimestrale difficile per Cisco

Utili e fatturato in calo per la società, che, tuttavia, mette a segno risultati migliori rispetto a quanto atteso a Wall Street.

Nel terzo trimestre dell'esercizio in corso, chiuso il 25 aprile scorso, Cisco ha registrato un fatturato di 8,2 miliardi di dollari, in calo del 16,6%  rispetto ai 9,8 miliardi del pari periodo del precedente esercizio.
Gli utili hanno toccato 1,3 miliardi di dollari, in calo del 24% rispetto a 1,8 miliardi dell'anno scorso.
In calo del 20,7% gli utili per azione, che passano da 29 a 23 centesimi.

Si tratta di risultati che riflettono la crisi economica in atto e che, tuttavia, risultano migliori rispetto a quanto atteso dagli analisti di Wall Street.

La società ha confermato il calo nelle vendite di prodotti, compensato in parte con strette misure di contenimento dei costi.

C'è poco spazio per l'ottimismo, tuttavia.
E' il Ceo John Chambers che anticipa le aspettative per il trimestre in corso: ancora in calo, con un -17/20% alla voce fatturato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here