Trimestrale buona per Microsoft

Server Home e Mobile sono le divisioni che più di altre mostrano miglioramenti nei conti e recupero nelle zone deboli.

Nel quarto trimestre d'esercizio, chiuso lo scorso 30 giugno, Microsoft ha
registrato un fatturato di 10,16 miliardi di dollari, in crescita del 9%
rispetto ai 9,29 miliardi del pari periodo dell'anno precedente.
A loro volta
gli utili sono passati da 2,69 a 3,7 miliardi, vale a dire da 25 a 34 centesimi
per azione.
Quest'ultimo risultato è positivamente influenzato da una serie
di benefici fiscali contabilizzati nel trimestre.
Bene la business unit
Client, che ha in gestione le versioni desktop di Windows, che mette a segno un
incremento del 10% a 3,3 miliardi di dollari nel fatturato e del 7% negli utili
che toccano i 2,18 miliardi di dollari.
+16% per Server e Tool, con un
fatturato di 2,68 miliardi e un utile di 800 milioni, in questo caso in crescita
del 32%.
Information Worker, che ha in gestione Office, incrementa del 3% a
2,91 miliardi di dollari il fatturato, ma perde l'1% nell'utile che scivola sui
2 miliardi di dollari.
Meno bene per Business Solutions, che incrementa sì il
fatturato dell'11% a 247 milioni, ma amplia la perdita operativa a 76 miliardi
di dollari.
Calo dell'1% anche per Msn, che porta il fatturato a 582 milioni
di dollari. In compenso la business unit triplica l'utile a 104
milioni.
Migliorano i conti di Home and Entertainment, che ha a listino Xbox.
Il fatturato cresce del 22% a 610 milioni e la perdita si riduce della metà a
179 milioni.
E' crescita anche per Mobile and Embedded, che passa da 39 a 97
milioni di fatturato e che riesce a ridurre le perdite del 64% a 14 milioni di
dollari.
Quanto al trimestre ormai iniziato, la società ha dichiarato di
attendersi un fatturato compreso tra i 9,7 e i 9,8 miliardi di dollari, con
utili tra i 29 ed i 31 centesimi per azione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here