Home Servizi Tre nuovi servizi gestiti di Red Hat per applicazioni che nascono in...

Tre nuovi servizi gestiti di Red Hat per applicazioni che nascono in cloud

Red Hat amplia il portafoglio di tecnologie cloud ibride aperte con nuovi servizi cloud gestiti: OpenShift Api Management (già disponibile), OpenShift Streams for Apache Kafka e OpenShift Data Science (disponibili a fine anno) sono indirizzati a costruire, distribuire, gestire e scalare applicazioni cloud native in ambienti ibridi.

I servizi sono integrati con Red Hat OpenShift Dedicated e aiutano a mitigare le complessità operative degli ambienti IT moderni, senza sacrificare la produttività degli sviluppatori e fornendo un insieme comune di capacità in ambienti open hybrid cloud e su cloud multipli.

Del resto, osserva Red Hat, lo scorso anno ha evidenziato quanto siano critiche per CIO e IT manager le operazioni hybrid cloud su scala, soprattutto quando si trovano di fronte a una domanda di servizi in espansione e dovendo mantenere gli impegni infrastrutturali esistenti.

I nuovi servizi cloud spostano la responsabilità e il supporto operativo su Red Hat e permettono alle aziende di costruire applicazioni di nuova generazione con un focus su distribuzione dei dati e abilitazione dell’accesso API-driven.

I nuovi servizi gestiti di Red Hat

Basato sul progetto open source Apache Kafka, Red Hat OpenShift Streams per Apache Kafka permette ai team di sviluppo di incorporare più facilmente i dati in streaming nelle loro applicazioni. Quando si progettano applicazioni cloud ibride, i flussi di dati forniscono la spina dorsale per catturare, comunicare ed elaborare gli eventi per le moderne architetture applicative distribuite.

I dati in tempo reale sono una componente critica delle applicazioni cloud ibride funzionali, fornendo esperienze digitali più immediate ovunque venga fornito un servizio. Come servizio Kafka completamente gestito e ospitato, Red Hat OpenShift Streams for Apache Kafka permette agli sviluppatori di concentrarsi sulla costruzione di applicazioni migliori più rapidamente, senza doversi preoccupare dei requisiti di base della raccolta ed elaborazione dei dati.

Red Hat OpenShift Streams per Apache Kafka è disponibile come anteprima per gli sviluppatori, con la disponibilità generale prevista entro la fine dell’anno.

Red Hat OpenShift Data Science si basa sul progetto open source Open Data Hub e fornisce uno sviluppo più veloce, il training e il test di modelli di apprendimento automatico senza la richiesta di infrastrutture associate. Red Hat OpenShift Data Science implementa strumenti comuni di scienza dei dati come base di una piattaforma AI-as-a-Service integrata con servizi cloud di partner selezionati, comprese le soluzioni ISV da Red Hat Marketplace.

Red Hat OpenShift Data Science è disponibile in beta come add-on per OpenShift Dedicated e Red Hat OpenShift Service su AWS, con disponibilità generale prevista entro la fine dell’anno.

Red Hat OpenShift API Management offre una gestione completa del ciclo di vita dell’interfaccia di programmazione delle applicazioni (API) a Red Hat OpenShift Dedicated e Red Hat OpenShift Service su AWS. La combinazione di operazioni gestite con l’integrazione nativa di OpenShift permette alle organizzazioni di concentrarsi sull’innovazione e lo sviluppo nella costruzione, gestione e scalabilità di applicazioni API-first, basate su microservizi, invece che sull’infrastruttura. Red Hat OpenShift API Management consente inoltre ai clienti di costruire il proprio programma di gestione delle API, con le capacità di controllare l’accesso, monitorare l’utilizzo, condividere le API comuni ed evolvere il loro panorama applicativo complessivo attraverso una singola pipeline DevOps.

Red Hat OpenShift API Management è disponibile oggi come add-on per Red Hat OpenShift Dedicated, e su Red Hat OpenShift Service su AWS.

I nuovi servizi cloud gestiti si basano sul portafoglio esistente di Red Hat OpenShift, che fornisce Kubernetes self- and fully-mananaged sui principali cloud pubblici, permettendo ai clienti e ai partner di Red Hat di costruire una strategia di cloud ibrido aperto basata sulla piattaforma Kubernetes, indipendentemente dalle risorse infrastrutturali on-premise o dal personale operativo.

Red Hat OpenShift Dedicated, una piattaforma di sviluppo di applicazioni completamente gestita da Red Hat e ospitata su Amazon Web Services (AWS) o Google Cloud, include la gestione e l’integrazione dei componenti tecnologici della piattaforma Linux leader nel mondo per le imprese, Red Hat Enterprise Linux, e servizi come il networking, il monitoraggio e altro ancora per ridurre la complessità operativa e consentire agli sviluppatori di costruire, distribuire ed eseguire applicazioni cloud-native più velocemente. Collegando OpenShift Dedicated al datacenter, i clienti possono implementare una strategia di cloud ibrido più sicura e flessibile con infrastrutture e spese operative minime. Sostenuto da un team globale di ingegneria dell’affidabilità del sito (SRE- site reliability engineering), OpenShift Dedicated fornisce una piattaforma di sviluppo di applicazioni con la capacità di integrare e gestire i servizi in tutto lo stack, permettendo ai clienti di concentrarsi sulla differenziazione e l’innovazione piuttosto che sulla gestione della loro piattaforma applicativa.

Oltre a OpenShift Dedicated, Red Hat OpenShift su IBM Cloud, Red Hat OpenShift Service su AWS e Microsoft Azure Red Hat OpenShift sono tutti disponibili come servizi OpenShift gestiti e supportati congiuntamente, accessibili come offerte di cloud console native dai rispettivi fornitori di cloud.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php