Trasforma il PC in un VCR digitale – 2° parte

I cavi ed i connettori da utilizzare Molti dispositivi video quali videoregistratori, decoder satellitari, videocamere e così via dispongono di uscite analogiche videocomposite o S-video, che potete trovare illustrate nella figura in basso. Procurandos …

I cavi ed i connettori da utilizzare
Molti dispositivi video quali videoregistratori, decoder satellitari, videocamere
e così via dispongono di uscite analogiche videocomposite o S-video, che
potete trovare illustrate nella figura in basso.

Procurandosi il cavo corrispondente della giusta lunghezza si può portare
il segnale alla scheda di acquisizione. Se tuttavia l'apparecchio disponesse
della sola uscita Scart si può acquistare presso negozi di elettronica
un apposito adattatore da Scart ad S-video e da Scart a videocomposito come
evidenzia la figura in alto che mostra adattatore e cavi. Collegati i cavi alle
uscite dell'adattore (come in figura in basso) potrete quindi importare
il segnale video nel personal computer.

Per quanto riguarda infine l'audio lo stesso va prelevato dai canali
R ed L (destro e sinistro) e tramite un cavetto terminante con jack stereo va
portato alla porta Line-In della scheda audio adibita a ricevere segnali in
ingresso.

IuVCR: come funziona un videoregistratore digitale
All'avvio iuVCR (si può scaricare una versione demo da questo sito
http://www.iulab.com/iuvcr/download.shtml)
rileva le caratteristiche della scheda di acquisizione video e si interfaccia
ai driver tramite la voce Device Settings (si veda la figura in basso).

Nel nostro caso ha rilevato la “Pinnacle WDM PCTV video capture”.
Facendo doppio clic sul relativo pulsante Configure definiremo lo standard video
PAL B o G per l'Italia e subito dopo faremo clic sul pulsante Crossbar;
da qui definiremo da dove perviene il segnale video in ingresso, le scelte sono
S-video, Tuner, o videocomposito (il nostro caso).
Per il segnale audio in ingresso va invece definito il Line-In della scheda
audio. A questo punto facendo clic sul grosso pulsante Enable preview potremo
gia vedere il segnale video (antenna TV, DVD, VCR, decoder…) in ingresso
come si osserva in figura.

Dobbiamo ora regolare le risoluzioni di visualizzazione (Preview)
e quella di registrazione (Capture) del filmato. Nel primo
caso faremo clic sulla voce Preview Format e definiremo la massima risoluzione
768x576 che sarà poi quella visualizzata agendo sul pulsante Enable Preview.
Nel secondo caso agiremo dal pulsante Capture format, qui definiremo il formato
del colore, solitamente va bene il parametro YV12 (un parametro per l'impostazione
dello spazio colore), ma provate anche gli altri a disposizione per cercare
di ottimizzare la qualità video.
Poi definiremo il formato di registrazione, possiamo selezionare
768x576 per la migliore qualità ma se il processore installato nel PC
non è abbastanza potente o il file video prodotto è troppo grande
o troppo compresso è possibile impostare una risoluzione più bassa
a 640x480 o al limite a 480x360. È possibile anche selezionare il formato
custom 512x384 che nelle nostre prove abbiamo trovato valido. Il numero di fotogrammi/sec
va lasciato ovviamente su 25 FPS.

continua...

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here