Home Soluzioni Totem multimediali, è l’ora della video relazione

Totem multimediali, è l’ora della video relazione

Una soluzione alle attese per il noleggio di un’auto, il check in/check out in hotel o l’ingresso a un museo, viene da una brevettata tecnologia video, che porta sul campo le funzioni di assistenza al cliente e che crea anche opportuniità per attivare filiali virtuali.

Il nuovo video kiosk di Intoowit, technology solution provider del Gruppo INGO, è un totem multimediale attraverso il quale un professionista in video collegamento può supportare l’utente in stazioni, aeroporti, autonoleggi e musei, riducendo i tempi di attesa e le code.

È stato calcolato che nel 2018 il valore del tempo risparmiato dagli italiani che prenotano utilizzando soluzioni tecnologiche equivalga a 122 milioni di euro, e arriverà a 181 milioni di euro nel 2020: il tempo che trascorriamo in coda ogni anno, secondo i dati ISTAT, ammonta infatti a circa 400 ore, ossia 50 giorni.

Fattore umano in video

Il totem può essere posizionato in qualunque luogo e può essere attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, allungando quindi gli orari di disponibilità del servizio al pubblico senza aggravi economici, e aiutando a snellire le code di quei servizi che in questo periodo sono sempre sovraffollati, pensiamo ad esempio alla coda per i biglietti di un museo. Il tutto con la rapidità resa possibile dalla tecnologia e l’empatia garantita dal fattore umano.

Nei momenti di picco, si potranno attivare su richiesta in professionisti che, in video collegamento da remoto, gestiranno il servizio in modo efficace, così come uno sportello fisico, senza quindi gravare sui costi economici del servizio.

Dal customer support alla filiale virtuale

La soluzione permette quindi a un’azienda di mettere a disposizione degli utenti uno o più sportelli/filiali con uno specialista in video che può affiancare quelli presenti in sede, nei periodi di picco come quelli estivi, oppure di aprire una vera e propria filiale digitale laddove non è logisticamente possibile o economicamente profittevole aprire una vera e propria filiale fisica, aumentando i punti di contatto con il pubblico sul territorio e ottimizzando i costi.

Per Christian Orlandi, COO di Intoowit, “la video relazione tramite i nostri kiosk è un’esperienza semplice, veloce ed anche divertente, e può essere una risposta alle code infinite che si verificano ogni estate per mancanza di personale durante i momenti di picco”.

I video kiosk di Intoowit si basano sulla video relazione e consentono un confronto diretto con una persona in carne ed ossa che può fornire un servizio sia informativo, sia di vendita, grazie alle caratteristiche tecniche della soluzione: un monitor video, ma anche uno scanner per acquisire, firmare documenti e stamparli, effettuare pagamenti tramite POS, ma anche erogare card e coupon, abilitare badge, e consegnare e ricevere oggetti. Il tutto grazie ai brevetti e all’innovazione di Intoowit.

Dal punto di vista tecnologico, la video relazione è possibile grazie a Dwit, piattaforma di collaborazione cloud che permette la comunicazione tra l’utente e il professionista. Si può assistere da remoto in video comunicazione l’utente finale attraverso il controllo dei servizi erogati e dei dispositivi hardware alloggiati sul kiosk.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php