Home Apps Telegram, condivisione file di 2 GB e statistiche di gruppo

Telegram, condivisione file di 2 GB e statistiche di gruppo

L’ultimo aggiornamento di Telegram ha introdotto i video di profilo insieme a funzioni People Nearby migliorate, condivisione illimitata di file con un massimo di 2 Gigabyte per file, miniature per l’elenco chat e notifiche, statistiche di gruppo e molto altro.

La nuova funzionalità Profile Video consente ora di caricare un video sul proprio profilo e scegliere qualsiasi fotogramma per la propria immagine statica del profilo nelle chat.

Come per tutti i video che l’utente può caricare, il media editor di Telegram aiuterà a migliorare la qualità o ad applicare decorazioni grazie agli sticker animati.

A proposito dell’editor multimediale, qualsiasi foto o video che scattiamo con la fotocamera frontale dello smartphone ora dispone di un’opzione soften skin.

Ci sono miglioramenti anche per quel che riguarda la funzione people nearby: quando altre persone contattano l’utente tramite la sezione Persone vicine, sarà possibile vedere quanto sono lontane, e, quando si inizia una chat con qualcuno nelle vicinanze, Telegram suggerirà un adesivo di saluto per rompere il ghiaccio.

Un’altra nuova funzione è rappresentata dalle thumbnail nell’elenco chat, che consente di farsi subito un’idea dei contenuti multimediali caricati in un messaggio, grazie alle nuove miniature che compaiono anche nelle notifiche e nei risultati della ricerca dei messaggi.

Se riceviamo troppi messaggi da parte di persone che non sono contatti, c’è il nuovo switch nelle impostazioni Privacy e sicurezza per archiviare e silenziare automaticamente le nuove chat da persone non presenti nei contatti. Rimane possibile accedere a queste chat in qualsiasi momento, dalla cartella delle chat archiviate, e riportarle nell’elenco principale con un semplice tocco.

Telegram

Gli owner di gruppi di grandi dimensioni, con oltre 500 membri, possono ora visualizzare dei grafici dettagliati, e dal look curato, sulla attività e sulla crescita. Le statistiche dei gruppi mostrano anche un elenco dei membri principali per numero di messaggi e lunghezza media dei messaggi.

Inoltre, il numero minimo di iscritti per ottenere le statistiche di canale è stato ridotto a 500. Telegram sta anche pianificando di implementare l’accesso alle statistiche di gruppo per gli amministratori di tutti i gruppi con almeno 100 membri nel prossimo futuro.

Su Android, il lettore musicale è stato riprogettato con nuove eleganti icone e un elenco di brani espandibile. Inoltre, la barra di input del messaggio si espanderà senza problemi durante la digitazione di un messaggio lungo, e l’editor video ora consente di ritagliare e ruotare i video.

Telegram consente di rimanere connessi su tre account da diversi numeri di telefono senza disconnettersi: gli utenti mobili possono beneficiare di questa funzione dal 2017 e ora questa è arrivata su Telegram desktop multipiattaforma. Come sempre, spiega lo sviluppatore, ciò non richiede una connessione attiva al telefono: tutte le app Telegram sono completamente autosufficienti.

Infine, una novità di grande interesse: dal 2014 gli utenti di Telegram possono condividere file fino a 1,5 GB ciascuno. D’ora in poi, sarà possibile inviare un numero illimitato di file multimediali e file di qualsiasi tipo, fino a 2 GB ciascuno.

1 COMMENTO

  1. Ringrazio Google per l’ottimo servizio che effettivamente funziona bene.

    Vi spiego il motivo per il quale Google ha deciso di offrire questo servizio.

    PREMESSA 1
    I dispositivi non Android, come ad esempio i Personal Computer di casa o dell’ufficio o gli iPhone non possono essere profilati da Google perche’ Google stessa non ha accesso al dispositivo.

    PREMESSA 2
    Per cercare di profilare i Personal Computer di casa o dell’ufficio, Googlle 10 anni fa ha introdotto il browser Chrome.
    Se navighi con Chrome, Google conoscera’ tutti i siti che visiti e tutti i dati che tu inserisci.

    PREMESSA 3
    Google non riesce a profilare i PC della casa e dell’ufficio che navigano con Internet Explorer e con Mozilla Firefox.

    SPIEGAZIONE
    Se cambi i DNS sul computer di casa o dell’ufficio, Google vedra’ tutti i siti che visiterai e cosi’ potra’ profilare meglio.
    Google non potra’ pero’ vedere i dati che tu inserisci.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php