Symantec inserisce l’attivazione in Norton Antivirus

La società sostiene che è una scelta volta a tutelare gli oltre 3,6 milioni di utenti che, inconsapevolmente, ogni anno comprano una copia contraffatta del software che non funziona in modo corretto. Il sistema usato è analogo a quello utilizzato da Microsoft in Windows e Office Xp

29 agosto 2003 A partire dalla prossima versione
2004 di Norton Antivirus, che sarà disponibile da settembre, Symantec inserirà
nel prodotto una procedura di attivazione. La società intende in questo modo
cautelare gli utenti dalle numerosissime copie contraffatte e spacciate per
originali: la stima è di circa 3,6 milioni di pacchetti venduti illegalmente
ogni anno. Infatti, fanno notare i responsabili dell'azienda, ormai
quotidianamente ci capita di a ricevere molteplici chiamate dagli utenti che
credono di possedere un prodotto originale il quale però non funziona in modo
regolare, invece si tratta di una copia pirata. Con l'attivazione questo no
dovrebbe più succedere.


La metodologia utilizzata da Symantec è simile a quella già inserita da
Microsoft all'interno di Windows Xp e Office Xp: una volta installato, il
software e genera un numero alfanumerico casuale che identifica la
configurazione hardware del computer. Memorizza quindi le informazioni relative
alla licenza sull'hard disk e consente sino a cinque attivazioni per quello
specifico prodotto. In pratica, come succede nel caso dei programmi Microsoft,
permette di effettuare cinque modifiche alla configurazione del pc prima di
obbligare l'utente a contattare Symantec per una nuova attivazione.


A fronte di una fase di test con oltre 250.000 attivazioni senza che
insorgesse alcun tipo di problema, la società è fiduciosa che la nuova
iniziativa possa essere accettata di buon grado dai clienti. D'altra parte, fa
notare Symantec, un prodotto come l'antivirus, per mantenere un elevato livello
di efficacia, necessita di un continuo colloquio con il produttore. A questo
punto il processo di attivazione diventa pressoché trasparente all'utente.


La società ha espresso l'intenzione di dotare tutto i suoi prodotti della
medesima tecnologia di attivazione entro la fine del prossimo
anno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome