Home Servizi Supporto IT dei dispositivi Apple con TeamViewer e Jamf

Supporto IT dei dispositivi Apple con TeamViewer e Jamf

Da oggi TeamViewer si integra nativamente nella piattaforma di Enterprise Mobility Management Jamf Pro, che fa parte della piattaforma Apple Enterprise Management di Jamf, una soluzione di gestione dei dispositivi mobili (MDM) per iPad, iPhone, Mac e Apple TV.

La collaborazione tra Jamf e TeamViewer punta a dare soluzioni di connettività remota per i dispositivi Apple.

L’inizio di questa intesa è proprio il lancio della soluzione per i dispositivi Mac per consentire ai professionisti IT di avviare sessioni di supporto remoto grazie alla soluzione TeamViewer Tensor integrata nella console Jamf Pro.

Si potrà quindi fornire assistenza remota gestire i dispositivi dei dipendenti e degli studenti da qualsiasi parte del mondo e risolvere i problemi in modo più rapido ed efficiente.

L’integrazione utilizza il canale sicuro di Jamf per trasmettere le richieste di connessione, garantendo così una sicurezza ai massimi livelli e riducendo il rischio di vulnerabilità causato dall’errore umano.

Come funziona TeamViewer con Jamf Pro

L’integrazione è già disponibile e sono necessarie licenze separate per TeamViewer Tensor e Jamf.

L’utilizzo del canale di comunicazione sicuro Jamf per trasmettere le richieste di controllo remoto crea un ulteriore livello di verifica e richiesta di autenticità per gli utenti finali.

Non è necessario scaricare installare alcun plug-in. Basta collegare l’account con licenza TeamViewer.

Attraverso il menu principale nella schermata di visualizzazione del dispositivo, gli amministratori IT possono inviare una richiesta di supporto remoto con un clic.

Guida all’integrazione di TeamViewer con Jamf

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php