Supercomputer Linux da Silicon Graphics

Il produttore americano di computer Silicon Graphics ha lanciato un nuovo modello di supercomputer basato interamente su processori Intel e sul sistema operativo Linux, che si sostituisce per la prima volta al software proprietario di Sgi. Un portavoce …

Il produttore americano di computer Silicon Graphics ha lanciato un nuovo
modello di supercomputer basato interamente su processori Intel e sul
sistema operativo Linux, che si sostituisce per la prima volta al software
proprietario di Sgi. Un portavoce dell'azienda ha sottolineato che questo
nuovo approccio all'informatica di alto livello consente di abbattere i
costi di utilizzo, mantenendo invariate le caratteristiche di affidabilità
e addirittura incrementando la potenza complessiva del sistema. Questo
sistema, ha aggiunto entusiasta il portavoce di Sgi, rappresenta la nascita
di una nuova generazione di supercomputer.
Alcuni analisti hanno visto la mossa dell'azienda come un tentativo di
rendere più appetibile la propria divisione Cray nei confronti di possibil
i
acquirenti. La divisione, che deriva dalla recente acquisizione da parte di
Silicon Graphics del noto produttore di supercomputer, produce infatti
sistemi costosissimi, che riescono però a essere venduti a una fascia
ristrettissima di clienti. Nell'agosto scorso, in seguito a una serie di
risultati fortemente negativi, il management di Silicon Graphics ha deciso
di cominciare a sondare il mercato per una possibile vendita della
divisione Cray.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome