Sun si rafforza nel segmento Unix di fascia medio-alta

Annunciato il Sun Fire 12K, versione leggermente ridotta, ma modulare e aggiornabile, del superiore modello 15K. Varie le opzioni di configurazione. Accento forte sulle capacità di partizionamento.

Per attaccare il mercato medio dei server Unix, Sun ha introdotto il Sun Fire 12000 (12K), una versione modulare e aggiornabile del server Starcat Sun Fire 15K. Progettato per permettere a Sun di crearsi una presenza nel mercato dei server Unix per i sistemi dal costo tra i 500.000 e il milione di dollari, il 12K è dedicato agli ambienti di calcolo intensivo come telecomunicazioni, Isp, operazioni di data warehouse, government e universitari. Il 12K è dotato di un'architettura su singola scheda, simile al concetto di modularità e dei server blade interscambiabili. Il nuovo server di Sun non offre solo Cpu e schede di memoria riconfigurabili e rimpiazzabili a caldo, ma può anche essere aggiornato a un Sun 15K aggiungendo più uniboard di base. Attraverso l'architettura di schede intercambiabili il 12K può anche essere aggiornato per funzionare col prossimo processore UltraSparc 4.

L'attuale configurazione del 12K funziona su 52 chip UltraSparc III, ospita oltre 288 Gb di memoria e offre 9 hub I/O al singolo server Spm. Oltre 125 Tb di Das (Direct Attached Storage) possono essere supportati dal 12K con un'ampiezza di banda di 10,8 Gbps. Nove server virtuali separati possono essere partizionati sul 12K, permettendo di far funzionare applicazioni multiple e sistemi operaivi sullo stesso server.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here