Sun cambia la propria strategia software

La società ha fatto finalmente chiarezza nella sua strategia software, annunciando anche la futura uscita di una serie di novità che andranno a completare gli attuali prodotti in direzione di una singola infrastruttura standard aperta allo sviluppo di servizi basati su Web.

Sun Microsystems ha messo finalmente chiarezza nella sua strategia software, annunciando anche la futura uscita di una serie di novità che andranno a completare gli attuali prodotti in direzione di una singola infrastruttura standard aperta allo sviluppo di servizi basati su Web. Le divisioni aziendali che si sono finora occupate dello sviluppo del software verranno riunite in una unica organizzazione denominata One, Sun Open Net Environment. L'operazione viene descritta da Gina Cantoni, nominata senior director per il marketing dei prodotti One. Marchi come Solaris, Java, Forte e iPlanet, l'alleanza stipulata tra Sun e Aol-Time Warner destinata a entrare a far parte integrante di Sun, fanno da oggi riferimento a una unica struttura, ha confermato la Cantoni. Le prime uscite pubbliche di Sun One saranno mirate a concretizzare le funzionalità dell'industria dei servizi “a richiesta” basati su Web. I primi tre prodotti comprenderanno una serie di specifiche aperte per lo sviluppo dei servizi Sun One, un set di prodotti di integrazione della precedente offerta e uno starter kit con esempi e manuali per solution provider. A sua volta, la nuova divisione One consiste in tre bracci: una sezione marketing, una di ingegnerizzazione dei prodotti e un'altra dedicata ai servizi professionali. La prima sezione sarà capitanata da Marge Breya, ex responsabile di iPlanet, alle dirette dipendenze del marketing officer di Sun, John Loiacono. Stuart Wells dirige la sezione ingegneristica e Mark Bauhaus si occuperà invece dei servizi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here