Ssa cambia brand per entrare nell’olimpo dell’Erp

Al Client Forum di Chicago, la società ha presentato marchio e logo ridisegnati, facendone il simbolo dell’immagine in via di costruzione dopo una tornata di acquisizioni culminata con quella di Baan.

23 settembre 2003 È un'immagine tutta orientata al cliente quella che Ssa vuole trasmettere come effetto della ritrovata stabilità finanziaria e del rafforzamento dovuto a diverse acquisizioni completate nel giro di poco più di un anno. Non a caso, la società ha scelto il Global Client Forum di Chicago (giocando dunque in casa) per presentare un nuovo brand e le strategie per il futuro. L'evento ha rivestito un'importanza fondamentale per l'Erp vendor, che per la prima volta ha radunato sotto lo stesso tetto utenti di varia provenienza, cercando di rassicurarli sulla continuità degli investimenti fatti finora e addirittura agevolando la costituzione di sotto-gruppi omogenei di precedenti clienti di aziende acquisite, prima fra tutte Baan, ma anche Infinium o Exe Technologies.


Mike Greenough, chairman e Ceo di quella che d'ora in avanti si chiamerà Ssa Global, ha preferito spingere sul tema del "customer first", spiegando alla platea, rappresentativa di un complesso di 16mila clienti, che l'azienda non approccia il mercato dicendo «tu devi, tu devi, tu devi», bensì ascoltando e aspettando dall'interlocutore un «io voglio, io voglio, io voglio». Non è mancata, tuttavia, l'enfasi sul fatto che Ssa è passata da vendor sostanzialmente monoprodotto a fornitore di soluzioni articolate su almeno una mezza dozzina di elementi per la gestione aziendale moderna, spaziando dal solito Erp al Crm, alla supply chain e al Plm. Greenough ha anche voluto distanziarsi dai modelli di crescita dei concorrenti, i quali, secondo lui, hanno acquisito per rafforzare il fatturato sulla manutenzione, ma non per procedere nello sviluppo: «Per Ssa la R&D è fondamentale e coinvolge 1.200 dipendenti, per una spesa che equivale al 15% delle entrate».


Come accennato, i messaggi sono stati accompagnati da un cambio di marchio, dal precedente Ssa Gt all'attuale "Global" e un parallelo aggiornamento del logo, che aggiunge nella parte sottostante la scritta "Forward faster", per rassicurare la clientela, ma anche accentuare la reputazione di fornitore di soluzioni affidabili a Tco più basso rispetto ai concorrenti che provengono dall'enterprise. Questo richiamo suona anche come sottile polemica verso i vendor che hanno cercato di appropriarsi dei clienti Baan con politiche di migrazione agevolate e anche software gratuito.


Sul mercato Erp, Ssa viene ora accreditata del quarto posto assoluto, ma la terza, ovvero Oracle, appare distante. La società, tuttavia, dispone ancora di un liquidità di breve termine stimata in 350 milioni di dollari, per cui non è esclusa un'ulteriore crescita per acquisizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome