Spesa It, non sarà il 2003 l’anno della ripresa

A sostenerlo è la statunitense Goldman Sachs, che ha condotto uno studio secondo il quale, pur registrando un miglioramento rispetto al 2002, l’anno in corso non sarà quello che segnerà la riscossa degli investimenti nel settore

12 febbraio 2003 Stando a un'analisi condotta dalla statunitense Goldman Sachs Group, pur configurandosi come un'annata migliore rispetto a quella precedente, il 2003 non segnerà la ripresa della spesa It. Lo studio, condotto su un panel di 752 società americane attive in 53 diversi settori di business, mostrerebbe un declino nell'ordine del 10% nell'investimento di capitali nel periodo considerato, vale a dire 2001, 2002 e in quelle che sono le proiezioni per il 2003. La fascia nera resterebbe, però, ben salda nelle mani dell'anno passato, durante il quale il declino degli investimenti in Information Technology avrebbe raggiunto quota 15%. Ma per l'anno in corso i segnali restano discontinui, tanto che, nel mercato dei servizi finanziari le attese parlano di un incremento degli investimenti pari al 4% rispetto a quel 25% in meno registrato nel 2002. Nei mercati comunicazione e manifatturiero la ripresa attesa viaggerebbe, invece, nell'ordine del 12 e del 5%, mentre nello stesso mercato It la spesa registrata dovrebbe subire un declino del 5%, rispetto a quel 33% in meno registrato nel 2002. A onor della cronaca andrebbe però detto che lo studio condotto da Goldman Sachs non include la spesa It di settori quali Banche e Enti governativi e, per giunta, interpella una stragrande maggioranza di aziende statunitensi sue clienti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here