C’è il kit per sostituire la batteria dei vecchi MacBook Pro Retina

L'operazione non è proprio alla portata di tutti, grazie però a iFixit ora è possibile sostituire la batteria dei MacBook Pro Retina con un modello "alternativo" a basso costo. L'operazione richiede un kit specifico che comprende non solo la batteria ma anche tutti gli strumenti per smontare il portatile Apple.

Per la precisione sono stati "coinvolti" i MacBook Pro Retina dal debutto (fine 2012) fino alle versioni di metà 2015. I kit complessivamente sono sei e comprendono i modelli a 15 e 13 pollici, a seconda della versione. Restano fuori dall'iniziativa di iFixit i portatili di ultima generazione (fine 2016) aggiornati di recente, il che è anche logico.

La sostituzione della batteria dei MacBook Pro Retina è infatti un'operazione complessa e non ha senso farla su un modello che è ancora in produzione e coperto dai servizi Apple. Serve invece per dare una nuova vita a un portatile magari datato ma che va bene per tutto tranne che per l'autonomia della batteria.

Va peraltro evidenziato che chi non se la sente di "dissezionare" l'amato MacBook Pro Retina - soprattutto di attaccare con solventi la colla con cui sono fissate le sue batterie - può rivolgersi direttamente ad Apple per montare una nuova batteria. Il servizio è più costoso rispetto al kit di iFixit, che si attesta intorno ai 90 euro, ma ci si preoccupa meno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome