Sirmi: esplode l’elettronica di consumo

I dati di Sirmi sul mercato italiano nei primi tre mesi dell’anno in corso.

Da Sirmi arrivano i dati relativi all'andamento del mercato Ict in Italia
nel primo trimestre dell'anno.

Dati tutto sommato incoraggianti, che testimoniano però il consolidamento di alcune tendenze già evidenziate lo scorso anno.
Per quanto riguarda il solo comparto It, si parla di una crescita complessiva del 4% a 5,736 miliardi di euro. Di questi, 2,195 miliardi sono ascrivibili all'hardware, in crescita a sua volta del 5,6%. Software e servizi di sviluppo registrano tassi di crescita medi del 3,5%, mentre più modesta è la crescita dei servizi di gestione, che con 1,434 miliardi mettono a segno un +2,1%.

Tutt'altra aria si respira sul fronte delle telecomunicazioni, con telefonia fissa e mobile entrambe in regressione, se pure di pochi punti, e un giro d'affari appena al di sotto rispetto al pari periodo dell'anno precedente.

Decisamente positivi, invece, i dati che arrivano dal comparto elettronica di consumo: si parla di 2,04 miliardi di euro, in crescita dell'8,2% rispetto allo scorso anno.

L'analisi di dettaglio del solo comparto pc client, evidenza un tasso di crescita dell'11% in termini di valore (a 838,1 milioni di euro) a fronte di un incremento del 13,5 % in termini di unità (1.221.650 pezzi).
I notebook la fanno da padrone. Per le
configurazioni consumer si parla di un +25,7% in volumi (360.200 unità) e di un
+23,4% in valore (217,4 milioni di euro), mentre le configurazioni professionali
si attestano a 307.950 pezzi (+24,3%) per 293,9 milioni di euro (+19,8%).


I desktop, con configurazione consumer registrano una decrescita minima in termini di volumi e un decremento di fatturato pari a
-4,7%. I prodotti con configurazione professionale, grazie anche all'attività generata dalla Pubblica Amministrazione, hanno un segno positivo nelle consegne in unità (+4,3%)
ma riscontrano un lieve decremento nel fatturato -0,3%.

Per quanto riguarda poi Sistemi,
Workstation e PC Server, si parla di una crescita in termini di unità consegnate
di quasi il 15% e in termini di fatturato del 7,7% per i sistemi,
Particolarmente positivo è il segmento dei pc server, con un incremento del
15,8% a 39.500 unità, supportato da una crescita del 13,8% del fatturato a 119
milioni di euro.

Decisamente più modesto l'andamento delle workstation: +1,9% in volumi e +5% nel fatturato, attestato a 28 milioni di euro.

Infine è decremento per lo storage: si parla
di -2,1% a 99,6 milioni di euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here