Sirmi: in ripresa l’Ict italiana

Secondo l’analista, il mercato It nel 2006 è cresciuto del 2,2%, mentre le Tlc si fermano a un incremento dell’1,9%

Da Sirmi arrivano i risultati dello studio sull'andamento del mercato Ict nel quarto trimestre dello scorso anno e per l'intero 2006.


Secondo le rilevazioni della società analisi e ricerche, la spesa per il solo comparto It ha raggiunto nel quarto trimestre i 6.465 milioni di euro, con una crescita del 2,7% rispetto al pari periodo dell'anno precedente. Sull'intero anno, invece,
si parla di 22.488 milioni, in questo caso in crescita del 2,2%.


Bene, sempre nel periodo in esame, i servizi di sviluppo, che hanno registrato una crescita del 5,9%, a 1.100 milioni di euro, mentre restano sostanzialmente piatti i servizi di gestione, per i quali si registrano 1.438 milioni di euro. L'hardware mette a segno un +2% nel quarter, attestandosi a 2.922 milioni mentre sull'intero anno si parla di un +3,7% pari a 8.833 milioni.


Il software sale a un +2,3%, pari a 1.005 milioni nel trimestre, mentre sull'intero anno si parla di un appena più consistente +2,5% che ha portato a 3.667 milioni.


Per quanto riguarda invece il comparto Tlc, si conferma il sorpasso del mobile sul fisso: 5.499 milioni (+1,1%) contro 5.166 milioni (+1,4%). Sull'intero anno, si parla di 21.248 milioni per il mobile (+3%) contro i 20.442 milioni del fisso (+0,3%).


Complessivamente, il comparto Ict ha toccato nel quarto trimestre i 17.131 milioni di euro (+1,8%), mentre per l'intero anno si parla di 64.178 milioni (+1,9%).


Va sottolineato come in questo scenario, il mercato consumer mostri i segni di una crescita particolarmente vivace: nel trimestre si parla di 2.358 milioni di euro (+6,3%) mentre sull'intero anno il giro d'affari del comparto tocca i 7.445 milioni, con una crescita dell'11,9%.


Tornando al mercato It in senso stretto, una nota spetta come da tradizione al segmento dei pc client: 1,492 milioni di unità nel trimestre, con una crescita del 6,8% rispetto all'anno precedente; 4,385 milioni di pezzi nell'intero anno, con una crescita del 10,5%. I notebook continuano a farla da padroni, con crescite del 15,2 e del 16,9% rispettivamente nelle configurazioni consumer e professionale, che diventano 20,9 e 16,55 sull'intero anno.


Il desktop contina a mantenere un importante share nelle configurazioni professionali: si parla infatti di 444.000 unità nel solo quarto trimestre dell'anno.


Un'ultima nota, infine, spetta al mercato dei distributori, per i quali si parla di un volume di fatturato consolidato di oltre 6.500 milioni di euro, con una crescita del 4,5% rispetto all'anno precedente. Leader del comparto è Esprinet, con una quota di mercato del 20%, destinata a crescere dopo il consolidamento dell'acquisizone di Actebis.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here