Home System integrator Sinora e DZ Engineering di nuovo in pista a Mandalika

Sinora e DZ Engineering di nuovo in pista a Mandalika

Ai nastri di partenza del Gran Premio di Indonesia c’erano anche loro, Sinora e DZ Engineering. Le due realtà italiane hanno collaborato per la realizzazione dell’impianto radio e dei sistemi di bandiere elettroniche, TVCC e race control del nuovo circuito cittadino di Mandalika, fornendo tecnologie indispensabili per lo svolgimento della gara.

Il contesto: “Pertamina Mandalika Street Circuit”

Il Gran Premio d’Indonesia, valevole per il secondo appuntamento del Motomondiale 2022, si è svolto dal 18 al 20 marzo e ha rappresentato il debutto della prima storica gara di MotoGP sul circuito indonesiano, che fino ad allora aveva ospitato soltanto i test pre-stagionali e la gara conclusiva del Mondiale Superbike a novembre 2021.

Il “Pertamina Mandalika Street Circuit” sorge in un paradiso naturale, all’interno di un resort da cui prende il nome, circondato da viste panoramiche sulle colline e sul mare della costa meridionale dell’isola di Lombok. È un circuito cittadino inaugurato il 12 novembre 2021, una pista nuovissima con un tracciato tortuoso di 4,3 km. L’area paddock del circuito può ospitare 40 garage, la tribuna principale ha una capienza di oltre cinquantamila posti, la tribuna in piedi può contenere circa 138.000 persone, mentre le suite sono in grado di ospitare 7.700 persone.

La sfida: “No radio, No race”

In qualsiasi gara di Motorsport, se le telecomunicazioni tra i vari addetti ai lavori non funzionano, l’evento non può iniziare. Non solo: se le telecomunicazioni si interrompono, la gara viene sospesa. In un evento internazionale, con gli occhi di milioni e milioni di persone nel mondo che seguono in diretta la gara, questa eventualità deve essere scongiurata in tutti i modi possibili. È questa la sfida più grande che è stata posta a DZ Engineering e a Sinora.

Il contratto vinto da DZ Engineering prevedeva la fornitura di tutta la tecnologia per il race control, il sistema di bandiere elettroniche (brevettato da DZ Engineering e omologato per il GP) e la parte di telecomunicazioni. In particolare, il sistema di comunicazione radio doveva garantire le comunicazioni tra il cuore pulsante della gestione della gara, il race control, e gli addetti in pista (personale medico, responsabili dello spegnimento incendi, addetti alle bandiere per le segnalazioni, ecc.): un sistema che può offrire fino ad un massimo di 10 comunicazioni contemporanee, equipaggiato da un sistema di registrazione delle comunicazioni radio.

Sinora motorola

La sinergia di due realtà italiane protagoniste nei circuiti internazionali di Motorsport

Sinora, system integrator specializzato in sistemi integrati di radiocomunicazioni professionali e videosorveglianza, e DZ Engineering, società del Gruppo Dino Zoli specializzata nella progettazione e realizzazione di sistemi integrati di Illuminazione, Telecomunicazioni e Audiovisivi, collaborano attivamente su palcoscenici internazionali da oltre 15 anni. Dal 2008 la sinergia si è consolidata e specializzata nell’ambito Motorsport, quando le due società sono scese in pista insieme per lavorare al progetto di Formula 1 sul circuito 2 Marina Bay Street Circuit di Singapore.

Quella su Singapore è stata una collaborazione che ha fatto la storia. Singapore è stato infatti il Primo Gran Premio di Formula 1 in notturna, illuminato da DZ Engineering con tecnologie all’avanguardia e dotato di tecnologie radio Motorola Solutions fornite da Sinora per le telecomunicazioni. Proprio l’utilizzo, per la prima volta nella storia del Motorsport, di un sistema TETRA in un circuito di Formula 1 e per di più cittadino ha successivamente portato al cambio delle regolamentazioni da parte della federazione, che fino ad allora aveva sempre utilizzato sistemi di comunicazione wired. La comprovata affidabilità del sistema ha di fatto convinto tutti gli addetti ai lavori e la stessa tipologia di impianto è stata proposta anche a Mandalika.

La soluzione proposta: Motorola Solutions Capacity Max

Sinora ha proposto la tecnologia Motorola Solutions Capacity Max. Si tratta di un sistema DMR Tier 3, innovativo e complesso. In totale, sono stati forniti 5 ripetitori Motorola Solutions SLR5500 in configurazione Capacity Max Single Site, 200 radio della serie DP4000e (4400e/4401e/4801e) complete di cuffie pesanti e/o auricolari, 15 postazioni radio fisse per il race control (complete di cuffie con microfono e tasto PTT esterno) connesse tramite interfaccia realizzata dai tecnici Sinora ed un sistema di Recorder TRBONET per la registrazione degli 8 gruppi principali tramite connessione alla rete via donor radio.

È stata scelta la tecnologia Capacity Max per permettere una gestione dinamica più immediata delle risorse radio, oltre che per la possibilità di gestire priorità e accodamenti, e garantire una maggiore sicurezza per l’accesso al sistema.

“Il nostro team ha realizzato il sistema in tempi celerissimi” ha spiegato Fabio Cadonici, Direttore Commerciale di Sinora. “L’ordine è stato confermato a dicembre 2021 e in sole 6 settimane abbiamo raccolto tutta la dotazione tecnologica necessaria e realizzato il sistema. Tempi record, solo inimmaginabili fino ad alcuni mesi fa per un progetto simile, soprattutto in un momento così complesso per le ben note problematiche nel reperire in tempi brevi i vari prodotti tecnologici. Ciò si spiega con l’esperienza di decenni di due aziende che lavorano in sinergia da tanto tempo. Solo una organizzazione dei due team così ben orchestrata poteva garantire risultati simili in un lasso di tempo così ristretto, in un contesto altamente sfidante.”

“Operare nel mondo del Motorsport significa assumersi la responsabilità di progettare, installare e gestire un impianto che deve funzionare perfettamente per garantire una diretta mondiale e che, in caso di imprevisti, deve essere subito ripristinato” ha sottolineato Roberto Grilli, General Manager di DZ Engineering. “Ecco perché per lavorare in questo settore serve essere accreditati sul mercato ed avere già avuto esperienze pregresse in questo genere di eventi. Il contesto è molto sfidante e l’immagine e la buona riuscita di tutto l’evento contano tantissimo, anche in termini economici. Le nostre due aziende hanno decenni di esperienza sul campo e hanno già dimostrato il proprio valore, la preparazione, la competenza tecnica e la capacità di lavorare sotto pressione in contesti internazionali. Credo che il segreto del successo che stiamo ottenendo da anni nel settore Motorsport (ma non solo) derivi da questo insieme di elementi.”

Il futuro del circuito di Mandalika

Il circuito di Mandalika è stato sviluppato principalmente per il MotoGP e la Superbike, ma le autorità locali stanno già valutando il suo utilizzo per la Formula 1 e per ospitare altri grandi eventi nel corso dell’anno. DZ Engineering e Sinora hanno prospettato la possibilità di utilizzare il sistema radio anche in futuro, per lo sviluppo di quest’area dell’isola. Le due aziende saranno coinvolte nell’attività di mantenimento e dell’ampliamento dell’impianto radio e nell’aggiornamento dei software e degli apparati.

La mappa dei system integrator in Italia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php