Sicurezza: in Italia cresce più del mercato

i dati della ricerca presentata da Idc nel corso della Security Conference.

Nel corso della Security Conference, evento organizzato
da idc nei giorni scorsi a Milano, sono stati presentati i risultati della
ricerca condotta negli ultimi mesi del 2005 sullo stato del mercato della
sicurezza IT in Italia,.

La ricerca evidenzia la centralità della
tematica, ancora al primo posto tra le priorità di spesa delle organizzazioni
nell'area IT.
Il mercato italiano della sicurezza IT è destinato a passare
da un valore di 602,6 milioni di euro nel 2004 a 1026,1 nel
2007,
con un incremento del 70,2%, decisamente superiore alla crescita
del mercato IT nel suo complesso nello stesso periodo (attestata sul 4,5%).


A livello mondiale, il tasso di crescita del mercato della sicurezza tra
il 2004 e il 2007 si attesta intorno al 63,1% e come per l'Italia risulta
fortemente superiore all'incremento della spesa IT nello stesso periodo
(+18,2%).

Nel nostro Paese, la spesa in IT security si indirizza
principalmente verso l'adozione o l'aggiornamento delle soluzioni più
tradizionali quali firewall, antivirus ed antispam, sottraendo risorse a
soluzioni a maggior valore aggiunto, quali risk analysis e disaster recovery,
ancora poco sfruttate.

Tuttavia, come ha evidenziato Ian Angell,
Professor of Information Systems, Member of the Advisory Board, London School of
Economics “Le principali minacce per i dati non vengono dall'esterno ma
dall'interno, per colpa di dipendenti infedeli, o più semplicemente sbadati. Si
parla molto degli hacker, ma alla fine questi rappresentano il problema minore.
E' facile notare come l'esigenza di sicurezza cresce con l'aumentare della
complessità. La globalizzazione ha peggiorato il problema dello spionaggio
industriale o della contraffazione; l'innovazione tecnologica, con la crescente
diffusione dell'utilizzo di servizi e applicazioni online e l'evoluzione dei
servizi wireless, rende sempre più critica la protezione dei dati; per non
parlare del terrorismo o dei fenomeni naturali quali inondazioni, terremoti e
uragani.
”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here