Sicurezza: in Fratelli Branca squadra che vince non si cambia

Con Check Point dal 2001, per la direzione It del produttore e distillatore di liquori è tempo di definire con la massima granularità profili di utenti e applicazioni online.

Adottate fin dal 2001 le soluzioni di sicurezza firmate Check Point, per Fratelli Branca Distillerie l’iniziale esigenza perimetrale espressa dalla direzione It, di cui Roberto Contessa (nella foto) è responsabile, ha via via lasciato spazio anche all’implementazione di una serie di specifiche policy legate ai collegamenti via Internet.

Dopo un primo refresh dell’architettura in uso, che ha portato all’installazione di due appliance Check Point Utm-1 2050, nella storica azienda fondata nel 1845 a Milano da Bernardino Branca e oggi sotto la guida di Niccolò Branca, che rappresenta la quinta generazione del marchio di famiglia, l’obiettivo da raggiungere si è tradotto nell’automatizzare una gran parte dei processi di sicurezza, liberando tempo e risorse per iniziative a maggior valore strategico.

Tanto che oggi, nella società che impiega circa 90 dipendenti in Italia e 200 a livello globale, per un fatturato che, a livello Gruppo, nel 2011, ha raggiunto i 237 milioni di euro, la direzione It è in grado di definire e implementare con la massima granularità i profili degli utenti e delle applicazioni per una visione sempre chiara e aggiornata della connettività aziendale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here