Shopping: la sfiducia è online

Un taolo di lavoro per discutere delle misure atte a riguadagnare la fiducia degli utenti.

C'è crescente apprensione, da parte degli utenti, nei confronti dello
shopping on line.
Phishing e frodi
, in ascesa libera,
cominciano a costituire un vero e proprio motivo di allarme e apprensione tanto
che, secondo i dati di una recente indagine presentati nl corso della Rsa
Security Conference di San Francisco, ormai oltre un quarto degli online shopper
hanno ridotto i loro acquisti.
Ce n'è abbastanza, dunque, per cominciare a
correre ai ripari.
Non è dunque un caso che proprio nel corso della
manifestazione sia stato creato un tavolo di lavoro per analizzare il problema
ed esaminare i possibili correttivi.
Tavolo di lavoro al quale hanno preso
parte sia gestori di siti di commercio elettronico, sia esperti si sicurezza e
portavoce di istituti finanziari e assicurativi.
Allo studio non
semplicemente degli strumenti atti a aumentare illivello di sicurezza , ma anche
strumenti semplici, che non complichino la vita, ottenendo di riflesso un
ulteriore calo della fiducia e della disponibilità.
Come dire: tutt'altro che
smeplice.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here