Home Gestione d'impresa La shadow IT si contrasta con le app sicure

La shadow IT si contrasta con le app sicure

Molti utilizzano i propri dispositivi personali per lavoro e accade che si utilizzi in azienda tecnologia non approvata dall’IT: nasce così la cosiddetta shadow IT

Lo fa con fini nobili: per velocizzare il lavoro, migliorare la produttività e rendere le cose più semplici. Ma crea un disallineamento con l’IT.

È possibile infatti che non si tenga in considerazione i rischi che si possono correre, causando  danni alla privacy della propria azienda.

Tra le minacce che la shadow IT porta con sé, infatti, ci sono la perdita di dati, il malware o il phishing. Accade che si possa aprire la porta ad hacker in grado di rubare l’identità di clienti e dipendenti, sottrarre segreti aziendali e finire con il non riuscire a essere conformi e alle regolazioni vigenti in materia.

La shadow IT, peraltro è anche un fenomeno difficile da prevenire, gestire e controllare, perché si verifica completamente al di fuori dei dipartimenti IT.

Che può fare un IT manager? Meglio: come le aziende possono offrire ai propri dipendenti le app e gli strumenti che desiderano, sul dispositivo che preferiscono e senza compromettere la sicurezza?

Calvin Hsu, VP product marketing, Desktop and Apps di Citrix

Secondo Calvin Hsu, VP product marketing, Desktop and Apps di Citrix, una modalità possibile è attraverso un workspace digitale sicuro e unificato: se si offre a chi lavora app, dati e servizi davvero efficaci, molto probabilmente le persone saranno meno incentivate a ricorrere e utilizzare la shadow IT, riducendo la complessità e facendo tornare tutto sotto controllo.

Come funziona un workspace digitale sicuro e unificato

Lavorare diventa molto più semplice se le persone possono loggarsi in maniera sicura una sola volta, e avere a disposizione tutto ciò di cui hanno bisogno in un unico spazio digitale.

Non solo questo elimina la frustrazione che deriva dal doversi loggare in tante e diverse app, siano queste SaaS, app aziendali o altri servizi web, ma rende meno invitante l’idea di ricorrere a strumenti non approvati dall’azienda.

Ogni volta in cui si riesce a semplificare i processi di lavoro, infatti, si fa cosa gradita ai dipendenti che saranno più felici di utilizzare le app e i servizi proposti.

Allo stesso tempo, un workspace unificato è anche molto più facile da gestire sia per l’IT che per i team dedicati alla sicurezza.

Gli admin possono infatti facilmente aggiungere nuove app, servizi e funzionalità al workspace quando ce ne sia la necessità. Come risultato, le operazioni di sicurezza IT possono essere più agili e più capaci di rispondere sia alle esigenze dei dipendenti che degli executive.

È anche importante poter gestire tutte le app e i carichi di lavoro di questo spazio unificato dalla cloud, in modo da da poter monitorare, mantenere e gestire in un’unica location carichi di lavoro on-premise e basati su cloud, nonché servizi da cloud multiplo. Diventa più facile in questo modo anche gestire gli ambienti ibridi, il rapporto costi benefici è migliore e l’azienda può adattare la capacità dei servizi cloud alle esigenze operative del business.

La sicurezza è un requisito e un elemento fondamentale per qualsiasi workspace unificato. I servizi di virtualizzazione distribuiscono in maniera sicura app e dati e mantengono i dati al di fuori del dispositivo. Per le app mobili, il servizio di enterprise mobility management offre gestione sicura delle app e del dispositivi e mantiene i dati all’interno di un potente ambiente criptato.

Inoltre, è importante offrire sicurezza contestuale, in modo da adattare il livello di sicurezza e l’impostazione delle applicazioni al network, al dispositivo al luogo in cui si trova il dipendente. Per esempio, a un dipendente che visita un cliente in un Paese dove la sicurezza informatica è a elevato rischio, si può chiedere di sviluppare una smart card virtuale prima di accedere al network aziendale.

D’altro canto il dipendente può non utilizzare la smart card virtuale nel momento in cui accede agli stessi dati e alle stesse app lavorando dalla sede aziendale. Il workspace digitale sicuro opera secondo un modello di accesso contestuale che assicura che le app e i dati vengano protetti in ogni step del loro utilizzo.

Oggi le persone si aspettano che la tecnologia sia semplice, comoda e facile da usare. Sviluppando un servizio di workspace digitale sicuro, le organizzazioni possono semplificare il lavoro, permettere alle persone di utilizzare I loro dispositivi preferiti e ridurre l’esigenza della shadow IT e rischi a essa associati. I dipendenti e I loro manager saranno felici, e le aziende più sicure.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php