Apple ha introdotto nuovi strumenti per il mondo education, tra cui l’app Schoolwork, destinati sia agli studenti sia agli insegnanti. Schoolwork è per l’appunto una nuova app che assiste gli insegnanti nel creare compiti e analizzare i progressi degli studenti. Il programma Creatività per tutti è invece pensato per studenti e insegnanti, per sfruttare le potenzialità del nuovo iPad 9,7”.

Le novità presentate da Apple nell’evento speciale allestito in maniera specifica per il settore education non sono slegate. Rientrano invece in una visione complessiva dell’utilizzo delle tecnologie per la didattica. Il nuovo iPad da 9,7”, quale dispositivo hardware per sua natura “neutro”, può ovviamente rivelarsi utile anche in altri ambiti.

Schoolwork e Classroom

Dunque Schoolwork è un’app che aiuta a integrare la tecnologia delle app in classe. Dispone di schede che rendono semplice la creazione di compiti per gli studenti (del resto, schoolwork significa compiti). Ma non solo: consente di inviare i compiti con vari tipi di contenuti, tra cui link web, PDF e altri. Con Schoolwork gli insegnanti possono assegnare attività agli studenti, per stimolarne la creatività. Attività all’interno di app didattiche che supportino la soluzione Apple. Cupertino annuncia che alcune app sono già compatibili, come Nearpod, Tynker e Kahoot.

Schoolwork è uno strumento progettato per l’utilizzo da parte degli insegnanti. Anche gli sviluppatori possono però beneficiare di questo ecosistema dedicato alla didattica. Possono infatti aggiornare facilmente le loro app integrando il supporto per Schoolwork grazie al nuovo framework ClassKit. Con Schoolwork e le app compatibili gli insegnanti possono avere a disposizione strumenti per arricchire la didattica e verificare le attività. Il tutto con un set di strumenti altamente personalizzabile.

In più, Apple ha annunciato che Classroom, un altro potente strumento didattico per iPad, sarà disponibile anche per Mac. Classroom permette agli insegnanti di aprire app, libri e pagine web contemporaneamente su tutti i dispositivi degli studenti. Inoltre consente di inviare e ricevere documenti, di visualizzare gli schermi degli studenti durante le lezioni e altro. Per quanto riguarda la disponibilità, la versione Mac dell’app Classroom sarà disponibile in versione beta a partire da giugno.

Creatività per tutti

In lingua inglese questo programma è denominato Everyone Can Create. È quindi evidente l’analogia con l’equivalente programma Everyone Can Code di Apple. Quest’ultimo è un’iniziativa progettata da Apple per insegnare agli studenti come sviluppare app mobile con Swift. Creatività per tutti è invece è un programma didattico che aiuta a integrare argomenti quali disegno, musica, regia e fotografia.

Il programma aiuta gli insegnanti a inserire queste attività nei piani scolastici di qualsiasi materia. E lo fa mediante risorse e guide gratuite per studenti e insegnanti. Il programma è stato sviluppato da Apple in collaborazione con educatori e creativi professionisti. L’iniziativa comprende lezioni, idee ed esempi per aiutare gli insegnanti a integrare la creatività e nuove capacità comunicative in materie come lingue, matematica, scienze e storia. A partire da questa primavera gli Apple Store inizieranno a offrire il programma Creatività per tutti nell’ambito delle sessioni Today at Apple dedicate agli educatori.

Maggiori informazioni sul sito Apple.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here