Home Digitale SB Italia: nel 2022 la digitalizzazione sarà totalizzante

SB Italia: nel 2022 la digitalizzazione sarà totalizzante

L’intervista a Massimo Missaglia di SB Italia. A distanza di un anno dal varo a livello europeo del recovery plan, che in Italia ha portato al PNRR, 01net realizza un’inchiesta, basata su un ciclo di interviste con le principali società che operano in Italia nell’ICT sulla loro strategia per la digitalizzazione delle aziende italiane nel 2022.
Parliamo con loro di quattro temi cardine della trasformazione digitale: resilienza, cybersecurity, cloud, sostenibilità ambientale e sociale e le risposte consentono di costruire la mappa di partecipazione delle realtà ICT alla crescita del Paese in senso digitale.
E c’è un tema in più, il quinto: con spirito consulenziale, chiediamo di fornire agli imprenditori italiani un’idea in più, capace di produrre valore immediato sul piano dell’efficienza e della competitività.

Per SB Italia ci ha risposto il CEO, Massimo Missaglia.

Un anno dopo il Recovery Plan, a che punto siamo con la reale trasformazione del Paese: con quali soluzioni, competenze e servizi partecipate alle missioni del PNRR che coinvolgono il digitale?

In questi ultimi mesi di pandemia il Paese e le aziende italiane si sono rese conto di quanto sia sempre più necessario recuperare il gap digitale rispetto al resto dell’Europa, considerando che ancora oggi ricopriamo le ultime posizioni nelle classifiche (esempio indice DESI). Rispetto a un paio di anni fa c’è senza dubbio una maggiore consapevolezza, ma ancora molto si può e si deve fare. La Digital Transformation ricopre infatti un ruolo primario e imprescindibile nel contesto di evoluzione e competitività del paese e delle sue aziende.

Le competenze e l’esperienza che noi di SB Italia mettiamo in gioco a supporto della trasformazione digitale coprono molte aree, dalla conoscenza della tecnologia state of the art  alla sua applicazione a supporto del business, dalla conoscenza dei processi core dei diversi settori aziendali alla capacità di trasformarli in processi digitali, fino alla consolidata esperienza per analizzare, realizzare e migliorare l’infrastruttura tecnologica a supporto di tutti i processi digitali, molto spesso in mobilità.

Il 2021 è stato l’anno in cui il tema della cybersecurity è atterrato in tutte le imprese. Quali prospettive concrete vi siete dati per il 2022?

La cybersecurity continua a rappresentare una tematica fondamentale, sulla quale abbiamo investito e stiamo continuando ad investire per poter aiutare i nostri clienti ad effettuare le scelte migliori  e realizzare le soluzioni più adatte alla loro specifica realtà. La cybersecurity è una tematica ancora abbastanza nuova per la media impresa italiana, ma  grazie al nostro approccio che va della consulenza al risk assessment fino al monitoraggio continuo vogliamo continuare a fornire un servizio di qualità senza compromessi.

Componente fondamentale della trasformazione digitale è il cloud. Quali sono le scelte che dovranno compiere le aziende italiane nel 2022?

Il Cloud costituisce un aspetto imprescindibile nella crescita digitale delle aziende. A nostro avviso, lo step fondamentale da compiere è ancora culturale: occorre che in azienda il tema venga pienamente compreso e accettato e che diventi una scelta consapevole e non più una semplice opzione. Il paradigma innovativo del Cloud è oggi un Business Model affidabile, estensibile e spesso più facilmente e velocemente  accessibile rispetto al modello in house. Un significativo vantaggio e opportunità del modello Cloud è inoltre la possibilità data alle aziende di liberare importanti risorse normalmente dedite alla gestione dei sistemi e di potersi  focalizzare sulla trasformazione digitale dei processi. In questo contesto, sicuramente molto positivo e ricco di opportunità è però fondamentale la scelta di un partner che affianchi e guidi l’impresa nel processo di scelta e adozione del servizio migliore e più adatto alla singola realtà aziendale: sono richieste conoscenze approfondite sia sulle diverse tecnologie, che sulle dinamiche e i parametri da gestire per soddisfare le esigenze aziendali – un mix che difficilmente un singolo vendor di servizio cloud da solo è in grado di raggiungere.

Dopo il Cop26 si è capito che la sostenibilità, sia ambientale sia sociale, oramai riguarda non solo tutti i Paesi ma anche tutte le aziende. Qual è la vostra strategia riguardo questi temi?

SB Italia è attiva da più di un anno sulla sostenibilità, sia interna che esterna: tutte le nostre soluzioni sono già state declinate in un’ottica di sostenibilità. A tal proposito, grazie alle forti competenze specifiche dal nostro partner Altis (Scuola di Alta Formazione dell’Università Cattolica), abbiamo condotto audit sulla sostenibilità dei sistemi informativi di alcuni nostri clienti, ottenendo risultati sorprendenti.

Abbiamo inoltre sviluppato SRM – Sustainability Relationship Management, utilizzato da alcuni clienti come strumento per l’implementazione dei propri piani strategici di sostenibilità, dei piani di Carbon Neutrality o dei bilanci di sostenibilità.

L’idea ICT del 2022

Se doveste proporre un unico investimento (prodotto, soluzione, metodologia) a un’azienda italiana, una scelta capace di produrre da subito un beneficio a livello di efficienza e competitività, su cosa verterebbe il vostro consiglio?

Il processo di digitalizzazione e l’innovazione impattano molte aree del mondo IT, che noi seguiamo, dall’ERP alle piattaforme a supporto della digitalizzazione dei processi, dal CRM ai sistemi di analisi predittiva e intelligenza artificiale, senza dimenticare l’infrastruttura tecnologica che deve garantire disponibilità e affidabilità ai massimi livelli e con la adeguata sicurezza.

Difficile quindi rispondere ad una domanda così secca che vuole una unica risposta. Ma non volendo eluderla, darei sicuramente la priorità all’introduzione di una piattaforma a supporto dei processi digitali estesi anche all’esterno dell’azienda: Docsweb e il sistema di firma AgileSign di SB Italia sono un esempio tangibile di come la Trasformazione Digitale può essere realizzata efficacemente in tempi rapidi e benefici misurabili.

Leggi tutti i nostri articoli su SB Italia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php