Sanofi ha consolidato 26 datacenter in 3

Lo ha fatto con la soluzione per il trasferimento gestito di file (Mft) di Axway, evitando di dover migrare a una nuova.

Il gruppo farmaceutico Sanofi desiderava ottimizzare i propri processi interni e trasformare la sua infrastruttura tecnologica in una rete globale ad alta efficienza.
Con Axway ha realizzato la trasformazione e ha consentito all'infrastruttura e alle operazioni del gruppo di passare dalla struttura legacy composta da 26 datacenter isolati a un sistema di soli tre centri integrati.

Oltre a consolidare i datacenter Sanofi ha esteso l'implementazione esistente di Axway Managed File Transfer (Mft).
Ora tutte le divisioni, le controllate e le aziende acquisite di recente da Sanofi sono in grado di scambiarsi e gestire i dati a livello globale in modo sicuro elaborando oltre 8.000 trasferimenti al giorno.

I risparmi in cifre
Per Mario Del Pin, esperto Eai Etl per Regional Service Delivery Emea e
Application Hosting Services, Global Infrastructure Services di Sanofi «passare da 26 datacenter a 3 permette di ridurre non solo i costi di gestione, ma anche le spese per personale, telecomunicazioni, archiviazione, elettricità e immobili. Da quando abbiamo iniziato la trasformazione delle infrastrutture e delle operazioni del gruppo, sono stati ottenuti evidenti risparmi finanziari ogni anno. Da oggi al 2014 prevediamo di raggiungere il pareggio tra i risparmi finanziari e l'investimento finanziario, che verrebbe interamente ammortizzato».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here