Samsung ottiene il ban di iPhone 4 negli Usa

La Federal Trade Commission statunitense ha riconosciuto la violazione di brevetti detenuti da Samsung da parte di Apple. Ora ci sono 60 giorni di tempo prima che il ban diventi definitivo.

È una sentenza di ban quella ottenuta da Samsung Electronics nei confronti di Apple sul mercato americano.
Nella giornata di ieri infatti, la International Trade Commission statunitense ha stabilito che la casa di Cupertino ha infranto un brevetti detenuto da Samsung riguardante nella fattispecie la capacità dei dispositivi di trasmettere simultaneamente e correttamente servizi multipli su connessioni 3G.

Il brevetto violato riguarda nella fattispecie gli iPhone 4, iPhone 3GS, iPad 3G e iPad 2 3G e poiché i dispositivi sono prodotti in Asia e commercializzati negli Stati Uniti da At&t, la sentenza ne dovrebbe bloccare le importazioni.
Poco importa che i prodotti in questione siano ormai obsoleti e superati da nuovi modelli: alcuni di loro, e in particolare iPhone 4, si vendono ancora bene e un ban potrebbe rappresentare un danno comunque significativo per Cupertino.

In questa fase non si può ancora sapere se il ban sia o meno definitivo: per bloccarne l’efficacia può ora intervenire solo il presidente Obama, che ha 60 giorni di tempo per revocarne gli effetti.
Nel frattempo Apple può a sua volta ricorrere in appello e non è chiaro, al momento, quale potrebbe essere il pronunciamento della corte rispetto al blocco delle importazioni in attesa del verdetto definitivo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here