Samsung e il b2b, per Industry 4.0 ci siamo anche noi

La notizia, alla fine, la dà Carlo Barlocco, presidente di Samsung Italia che, in occasione del “Wow – Wide opportunities world”, l’appuntamento annuale di Samsung dedicato al mondo b2b, annuncia come il ritiro dei Note 7, restituiti nel giro di un mese con un prodotto nuovo e non riparato, costerà un paio di miliardi di dollari a Samsung.

CARLO BARLOCCO_Presidente di Samsung Electronics ItaliaÈ l’unico accenno al mondo consumer in una giornata dedicata all’area business da parte del colosso coreano, recentemente uscito dal settore delle stampanti, che vuole raccogliere la sfida del piano Industry 4.0 e, come ha osservato Barlocco, “portare innovazione in un mondo che è sempre più simile al consumer. Perché Samsung vuole contribuire a lavorare per il sistema Paese lasciando all’Italia qualcosa in più delle tasse che paghiamo”. Negli ultimi anni – ha aggiunto - abbiamo visto il potenziale insito nel mondo b2b e deciso di mettere a disposizione anche del business la nostra innovazione per aiutare le aziende a capire in che modo l’ottimizzazione dei processi può contribuire allo sviluppo della digitalizzazione e quindi alla crescita economica, grazie a una stretta collaborazione tra pubblico e privato.

La ricetta di Samsung

La ricetta per la competitività individuata da Samsung passa per la comunicazione visuale, la creazione di nuove esperienze per il cliente, il mondo connesso che consente di avere un contatto costante lungo l’intera customer journey, valorizzando le potenzialità dell’IoT e la semplificazione della complessità che elimina frizioni e difficoltà di processo grazie a sistemi a gestione automatizzata.
La comunicazione visuale è la strada scelta da da Msc crociere e raccontate da Luca Pronzato, Chief Srategic Development Officer Msc Cruises. La società crocieristica sta investendo milioni di euro per un progetto che riguarda 11 navi in costruzione. L’idea è di dare al cliente quella esperienza digitale che oggi non è presente a bordo, con una connessione sempre presente, la possibilità di prenotare servizi tramite smartphone o totem interattivi e di comunicare con l’equipaggio. La semplificazione è la linea guida dell’operazione che prevede anche l’utilizzo di mappe per orientarsi all’interno della nave.
Il mondo connesso invece è quello di Enel che grazie all’Iot può aprire nuovi fronti di business. Nicola Lanzetta, reponsabile mercato Italia, ha annunciato che da novembre tramite la app e-goodlife sarà possibile gestire i consumi di casa e attivare altre funzionalità. Un’iniziativa che va verso una sempre più spinta digitalizzazione del rapporto con l’utente e che si allarga alle soluzioni per la mobilità elettrica.

La sicurezza di Samsung Knox

Infine la semplificazione della complessità con Samsung Knox, la piattaforma di sicurezza che garantisce sicurezza e protezione dei dati sensibili presenti su dispositivi mobili per la gestione del business. All’Ifa di Berlino Samsung ne ha mostrato le potenzialità per il settore dell’hospitality con i visitatori dello stand chiamati ad autenticarsi utilizzando la tecnologia Iris Scanning. In seguito venivano indirizzati alla Dual Personal Experience Zone, dove potevano toccare con mano Knox Workspace, il container Samsung per il lavoro sui mobile device. Qui era possibile scattare due foto, una in modalità personale, che si poteva visualizzare subito, l’altra in modalità enterprise, che richiedeva la scansione dell’iride per essere visualizzata.
Successivamente, alla stazione Kiosk Tablet Solution, gli ospiti potevano scegliere quale foto stampare. Mentre attendevano, potevano provare Knox Customization, una soluzione che permette di personalizzare i device a seconda del tipo di servizio che si vuole offrire al cliente. Infine all’area Samsung Pay, i partecipanti potevano “pagare” la loro stampa senza l’utilizzo di un portafoglio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome