Samsung, ampliare l’offerta per guadagnare share

Questo è l’obiettivo dichiarato dell’azienda che, più agguerrita che mai, nel 2005 arricchirà in modo sostanziale tutte le gamme di prodotto, cercando di rosicchiare più quote di mercato possibili a nomi del calibro di Hp e Acer

Il 2005 sarà davvero intenso per Samsung. La società ha
infatti presentato il piano strategico per il corrente anno che prevede
un'agguerrita battaglia su ogni fronte su cui l'azienda è impegnata. Non si
tratterà perciò di un anno di consolidamento della posizione occupata nei vari
settori, ma invece di dodici mesi votati all'aumento dello share di mercato. E
la vittima predestinata, ovvero l'azienda cui rodere tale share, sembrano essere
principalmente Hp, detentrice della prima posizione in diversi settori,
soprattutto sul versante della stampa, e Acer, che primeggia nel segmento dei
monitor.


Le armi con cui Samsung intende fronteggiare i concorrenti sono in primo
luogo i prodotti. Il 2005 vedrà un ampliamento significativo praticamente di
tutte le gamme, a partire dalle stampanti laser (monocromatiche e a colori) per
arrivare ai multifunzione e ai monitor. Questi ultimi, ormai, sono sinonimo di
tecnologia Lcd. I Crt si vendo ancora ma c'è un tasso di diminuzione annuo del
18% e si indirizzano sempre di più a utilizzi specifici e lontani dal mondo
dell'informatica. Per altro dalla seconda metà dell'anno ci sarà un'importante
novità anche sul fronte Lcd, ovvero l'uscita di scena dei 15 pollici. A causa
dell'ormai ininfluente differenza di prezzo, l'entry level sarà il 17 pollici.
Ma la gamma non andrà oltre i 21 pollici, che è ritenuto il limite massimo per
un monitor da scrivania.


Diverso è il discorso sul fronte dei pannelli per presentazioni o
dimostrazioni, dove sia per la tecnologia al plasma sia per quella Lcd sono
previsti prodotti con diagonali da 40 pollici in su. Al  prossimo Cebit, la
società presenterà addirittura un Lcd da oltre 100 pollici.


Forse non molti sanno che attualmente Samsung occupa la
seconda posizione a livello italiano nel settore delle stampanti laser (la prima
è Hp). Per attaccare il leader di mercato la società opererà sia sul fronte
monocromatico, sia su quello del colore, dove introdurrà una gamma completa di
prodotti. «L'anno scorso - ha precisato Carlo Barlocco, trade marketing
manager della divisione It - con un'unica stampante laser a colori abbiamo
raggiunto l'8,5% di share. Quest'anno che avremo un'offerta completa, miriamo a
raggiungere una share del 24%

». Ricordiamo che Hp nel 2004 si è aggiudicata circa il 34% delle
vendite del segmento.


Anche nel segmento delle laser monocromatiche, Samsung amplierà la gamma, ma
non arriverà ai prodotti da 32 o 42 pagine al minuto. Pur mantenendo un'offerta
dipartimentale, punterà molto sulle stampanti personali, le quali, visto il
costo molto contenuto (si parla ormai di circa 100 euro) spesso vengono comprate
dalle aziende per i propri dipendenti al posto delle stesse dipartimentali.


Grande attenzioni infine anche i multifunzione, sia personali che
professionali, un settore in grande crescita e per il quale Samsung vuole
rappresentare un attore di primo piano.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here