Rischio sicurezza sulle vacanze online

Secondo un report diffuso in queste ore dai G Data SecurityLabs, un’ondata anomala di spam starebbe in questo momento indirizzando gli utenti che utilizzano la rete per prenotare le loro prossime vacanze.

Le email fraudolente, infatti, sembrano contenere conferme di prenotazioni di alberghi, voli, viaggi, villaggi vacanze, effettuate attraverso il circuito Booking.com.
Come spesso accade in questi casi, l’allegato contenuto nel messaggio di posta elettronica non contiene alcuna conferma di avvenuta prenotazione, bensì un trojan bancario della famiglia Bebloh, che prende di mira il conto online dei destinatari.

Il cliente, in buona sostanza, riceve una notifica di pagamento errata e una richiesta di effettuare di nuovo il pagamento, che risulta così effettuato e legittimato dallo stesso titolare del conto.

G Data, che ha sviluppato una tecnologia denominata BankGuard e che protegge gli utenti dai trojan bancari chiudendo le falle di sicurezza durante le operazioni di home banking, raccomanda di verificare sempre il mittente delle email di conferma accertandosi che corrisponda, effettivamente, al fornitore da cui ha acquistato il servizio e mette in guardia da possibili fuuri attacchi che potrebbero interessare altri circuiti vacanze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here