Ribattezzata Agilent l’area measurement di Hp

Dopo la separazione in due entità decisa alcuni mesi orsono, Hewlett-Packard ha deciso di attribuire al proprio business di strumenti di test e misura il nome di Agilent Technologies. La nuova società opererà autonomamente a partir

Dopo la separazione in due entità decisa alcuni mesi orsono,
Hewlett-Packard ha deciso di attribuire al proprio business di strumenti di
test e misura il nome di Agilent Technologies. La nuova società opererà
autonomamente a partire dal prossimo novembre, ma la mossa non potra'
essere completata, prima della totale suddivisione delle quote azionarie,
ovvero presumibilmente all'inizio del prossimo anno. A quell'epoca,
peraltro, Hp intende portare Agilent anche a una propria quotazione in
Borsa.
L'area di test & measurement costituisce il nucleo storico del business
della casa di Palo Alto, ma oggi pesa per il 20% del giro d'affari totale,
ovvero la comunque ragguardevole cifra di 7,6 miliardi di dollari.
L'offerta attuale comprende strumenti elettronici di testing,
defibrillatori cardiaci portatili, dispositivi di test chimici, strumenti
di misura delle prestazioni dei chip e componenti per reti ad alta
velocita'.
La mossa fa seguito alla pubblicazione del terzo trimestre, che indicano
una ripresa per Hp, soprattutto in termini di utili, cresciuti del 37% (853
milioni di dollari) rispetto a un anno fa e già depurati dei costi di 60
milioni dovuti proprio allo spin-off di Agilent. Il fatturato è cresciuto
dell'11% e si è assestato a 12,1 miliardi di dollari. Buoni segnali sono
arrivati soprattutto dai pc, dai server e dai notebook (fattori di
debolezza nei trimestri precedenti), ma anche i server Unix sono tornati in
curva di crescita, ora che i midrange N-Class sono disponibili in quantità
.
L'Europa (13%) ha avuto una crescita superiore agli Stati Uniti (8%),
mentre anche l'Asia è in ripresa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here