Red Hat pronta con il desktop per le corporation

Tra due settimane il rilascio di Red Hat Desktop, che si inserisce come modulo di front office nella linea Enterprise Linux.

5 maggio 2004 Si chiama Red Hat Desktop ed è la
soluzione che Red Hat presenta come complementare al suo
Enterprise Linux Ws.
E laddove il suo predecessore si indirizza in modo
specifico a un'utenza tecnica, il nuovo Red Hat Desktop, disponibile
commercialmente tra un paio di settimane,  ha come utenza di riferimento il
mondo corporate.
Diversa è anche la formula
commerciale. Laddove la versione Ws viene venduta in base al numero degli
utenti, la versione desktop viene commercializzata in pacchetti da 10 o
50 unità
.  
Obiettivo di Red Hat, con questo nuovo
rilascio, è quello di estendere la copertura della propria linea Enterprise
Linux con una soluzione pensata in modo specifico per il front office.
Il
nuovo prodotto desktop è frutto della partnership con Wind River, ma per
allinearsi con i rilasci della famiglia Enterprise Linux dovrebbe chiamarsi Red
Hat Desktop 3.
Per altro, Red Hat sta in questo momento lavorando anche a una
versione embedded del sistema operativo, il cui rilascio è però previsto per
l'inizio del prossimo anno.
Per quanto riguarda il prodotto desktop, include
Open Office 1.1, il client di posta Evolution,
il browserMozilla, il client Citrix
Independent Computing Architecture
 e un modulo di software
management.
 Gli aggiornamenti dovrebbero essere erogati sia via
Red Hat Network Proxy Server sia, per i clienti che richiedono
maggiore controllo, via Red Hat Network Satellite Server.

Per quanto riguarda i prezzi, la versione da 10 unità, incluso Red Hat
Network Proxy Server, dovrebbe avere un costo di 2.500 dollari, mentre la
versione superiore, da 50 unità con Satellite Server, dovrebbe costare 13.500
dollari con un'opzione di 3.500 dollari per 50 unità aggiuntive.
Gli
analisti, che osservano con interesse questa nuova mossa di Red Hat, sono però
convinti che ora la società dovrebbe ricominciare a "lavorare sodo" sulle
partnership, per guadagnarsi il supporto dei produttori di pc e
notebook.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome