Red Hat amplia il programma di protezione

Non più solo per sviluppatori: la società si impegna a sostituire i codici che dovessero essere riconosciuti violati

21 gennaio 2004 L'estate scorsa fu la prima a offrire un ombrello di
protezione nei confronti delle azioni legali eventualmente promosse da
Sco.
Oggi Red Hat amplifica la propria
azione, annunciando un nuovo programma che rappresenta di fatto una sorta di
“garanzia di sostituzione”.
Nel quadro di Open Source Assurance
Program
, questo il nome del programma, la società garantisce la
sostituzione di qualsiasi parte di codice per la quale dovesse essere provata la
violazione del copyright.
Un programma di protezione è stato annunciato
anche da Montavista Software, attiva nell'area di Linux
embedded, tanto che il proliferare di iniziative di questo tenore fanno oggi
speculare gli analisti sull'ipotesi che, in realtà, la garanzia per utenti e
programmatori resti davvero l'ultimo dei problemi nella querelle che oppone Sco
alla comunità open source.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome