Rambus ora scommette anche su Yellowstone

La società produttrice di memorie contrattacca. E risponde a Intel che, proprio in questi giorni, ha rilasciato un nuovo chipset per Pentium 4 che permette di utilizzare le meno costose memorie proprietarie. In occasione di una manifestazione, Rambus ha presentato una serie di nuove tecnologie che,

Solo qualche giorno fa Intel ha presentato un chipset che consentirebbe di utilizzare le Sdram proprietarie per la produzione del Pentium 4, di fatto cancellando l'esclusiva delle Rambus Dram (Rdram). Oggi, Rambus risponde presentando tutta una serie di nuove tecnologie che, secondo i vertici della società, le consentiranno di riaffermare il predominio incontrastato dei propri prodotti su tutti gli altri formati di memorie. In occasione della fiera Rambus Developer Forum, che si tiene in questi giorni a Santa Clara, la società ha presentato Yellowstone, la tecnologia di segnalazione ultraveloce proprietaria. Una tecnologia di signaling più veloce significa un deciso incremento della velocità di scambio delle informazioni tra i chip di una scheda. Rambus utilizza, al momento, due tecnologie di signaling: la Rsl (Rambus signaling level) e la Qrsl (Quad Rsl), con performance di scambio doppie rispetto alla prima. Yellowstone costuisce un ulteriore passo avanti nelle tecnologie di segnalazione anche se, di fatto, tutte e tre le specifiche sono destinate a coesistere, essendo impiegate per esigenze e fasce di mercato differenti. Rambus dovrebbe, nel corso della manifestazione, presentare anche gli aggiornamenti della nuova tecnologia di comunicazionie I/O a banda larga, la cellula RaSer (Rambus Serializer/Deserializer). Una cellula, va ricordato, è il singolo elemento di un chipset. Secondo i vertici della società produttrice, la tecnologia RaSer può essere utilizzata per collegare tra loro diversi chip o le diverse schede, migliorando la velocità di scambio dei dati attraverso router Wan o interfacce di rete Fibre Channel, Gigabit Ethernet o InfiniBand. La società ha anche sfruttato la cornice privilegiata della manifestazione per presentare la roadmap dei prodotti Rdram e Rimm (Rambus inline memory module). Queste ultime, va ricordato, sono schede di memorie Rambus dalle dimensioni estremamente contenute. La società conta di riuscire a mettere in commercio per il 2005 moduli Rimm a 64 bit capaci di trasmissioni a 9,6 Gbps.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here