Qonto Carta Plus dà più flessibilità e servizi a professionisti e Pmi

Qonto carta plus

Qonto, la banca per il B2B nata un paio di anni fa in Francia (e in Italia dallo scorso mese di maggio), ha lanciato la nuova Carta Plus, indirizzata a una clientela business, una tipologia di utenti che ha bisogno di maggiore libertà e più flessibilità nella gestione della carta, sia per l'amministrazione diretta del conto e dei fondi dell'impresa sia per la gestione delle spese aziendali da parte dei singoli dipendenti del team.

Nello sviluppo dei nuovi servizi di Carta Plus, la banca francese ha potuto contare sui feedback ottenuti da parte dei clienti.

Il rapporto fra Qonto e la propria customer base è infatti molto proficuo, grazie al customer service e alle survery di gradimento.

La Carta Plus di Qonto offre la possibilità di scegliere i metodi di pagamento che meglio si adattano alle proprie esigenze e di affrontare eventuali imprevisti con tranquillità: raddoppia  i limiti mensili di prelievo e di spesa, sia online sia offline, rispetto alla Carta One, la prima a essere lanciata da Qonto, e offre 5 prelievi gratuiti al mese.

Inoltre, per venire incontro ai clienti che utilizzano la carta anche all’estero e sostenere il processo di internazionalizzazione delle Pmi, Qonto ha dimezzato il costo dei pagamenti in valuta estera, bloccando le commissioni all’1%.

"Quello che sostanzialmente offre Qonto è risparmiare tempo su base giornaliera in una serie di attività finanziarie, di gestione dei pagamenti e di una parte della contabilità correlate all'azienda – afferma Mariano Spalletti, Country Manager di Qonto –. Questo lo facciano offrendo, all'interno di attività studiate per il business, un servizio particolarmente semplice in termini di user experience, con uno standard di applicazioni e di intuitività che è a livello dei servizi B2C. In realtà è proprio quello che abbiamo fatto, ovvero portare le best practice del B2C in ambiente B2B. Ma non si è trattato di un semplice adattamento, ci abbiamo aggiunto funzionalità native per il mondo business".

Sempre nell’ottica di assicurare ai clienti Pmi e professionisti il massimo focus sulla propria azienda, la Carta Plus di Qonto offre un'assicurazione di tipo premium che raddoppia i massimali relativi ad alcuni eventi, come il ritardo del volo aereo, la perdita o il danneggiamento del bagaglio.

Anche con la nuova carta lanciata oggi, sono offerte tutte le funzionalità di conto corrente previste da ogni piano Qonto, che come sempre può essere attivato online in pochi secondi.

Tra queste le più apprezzate dai clienti sono l'addebito diretto, che garantisce risparmio di tempo, semplicità e velocità nei pagamenti, e l'auto-categorizzazione delle transazioni effettuate con carta, che si traduce nella possibilità di tenere traccia e analizzare più facilmente le proprie spese.

"Una caratteristica che ci differenzia da altri player fintech è la creazione interna del software: abbiamo 60 sviluppatori – precisa Spalletti–. Molte delle aziende che propongono servizi di banking si appoggiano ad altri fintech, che offrono piattaforme di core banking system, le cosiddette banking as a service (BASS). In pratica, sono gli intermediari con tutti gli altri anelli della catena. Noi abbiamo creato internamente questo sistema, il back office che gestisce ed elabora i processi bancari. Così, qualora dovessero sorgere nuove necessità, siamo in grado di sviluppare autonomamente feature ad hoc".

Uno dei fiori all'occhiello di Qonto è il servizio di supporto, che è offerto da un team totalmente italiano, di cui i clienti attuali riconoscono come elemento distintivo il tempo di risposta medio di 15 minuti. "Se consideriamo il campione dei nostri 50mila clienti, il tasso di soddisfazione è del 98 per cento", sottolinea Spalletti.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome