Prospector, il motore per cercare codice Java

Ibm sta creando con l’Università di Berkeley un repository virtuale di Api Java a beneficio degli sviluppatori.

7 ottobre 2004

Ibm sta sviluppando un motore di ricerca per il codice Java che, nelle più alte intenzioni, dovrebbe aiutare notevolmente chi sviluppa con questo linguaggio in alcune delle più complicate operazioni, come la trasformazione di classi, quindi nelle attività di compilazione di applicazioni a oggetti.


Si chiama Prospector, attualmente è in versione beta e viene curato dal dipartimento di computer science dell'Università di Berkeley, a cui Big Blue versa una piccola parte del miliardo di dollari stanziato quest'anno per finanziare le attività di sviluppo.


L'idea di fondo è quella di creare un repository (che non esiste nel mondo Java) virtuale, a cui gli sviluppatori possono attingere per ispirarsi e trarre riferimenti dalle Api esistenti.


Inizialmente Prospector ha categorizzato gli Javadoc afferenti le Api create per J2Se 1.4, Eclipse 3.0 ed Eclipse Gef (Graphical Editing Framework).


Già per questi tre casi di macro-contenitori di Api, l'indicizzazione delle classi Java può far risparmiare tempo a chi sviluppa, passando dall'ordine dei giorni a quello dei minuti per espletare un'operazione di ricerca.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here