Pronte le specifiche per Linux embedded

Il consorzio relativo ha preparato la prima versione del documento con l’obbiettivo di promuovere lo sviluppo di applicazioni Linux su dispositivi embedded.

20 febbraio 2003. Resa pubblica la prima versione delle specifiche da parte dell'Embedded Linux Consortium finalizzate allo sviluppo dell'interoperabilità tra le applicazioni e ad aumentare l'interesse per lo sviluppo su piattaforma Linux.

I sistemi operativi embedded sono utilizzati nei dispositivi come telefoni cellulari, palmari, centraline per le automobili e per i dispositivi industriali. Il consorzio, fondato nel 2000 in California, si occupa dal marzo scorso della creazione di specifiche precise per aiutare gli sviluppatori nella creazione di applicazioni basate sui diversi sistemi operativi Linux. Ne fanno parte, tra gli altri, Ibm, Agilent Tech., Matsushita, Red Hat, Samsung, Sharp e Sony.

Inizialmente si è affrontato il problema della standardizzazione delle Api (Application Programming Interface) delle applicazioni embedded. Per promuovere la compatibilità tra le applicazioni, le nuove specifiche sono state realizzate con l'intento di proteggere gli investimenti software degli utenti e di permettere agli sviluppatori di realizzare applicazioni “portabili” in modo più semplice e veloce. Il documento è disponibile alla Url: www.embedded-linux.org.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here