Project Mu Firmware-as-a-Service

Il team di Microsoft Devices ha annunciato Project Mu, release open source del core di UEFI utilizzato dai prodotti Microsoft. Inclusi, tra questi, Surface e le ultime versioni di Hyper-V.

UEFI (Unified Extensible Firmware Interface) è un software di sistema che inizializza l'hardware durante il processo di boot. E che fornisce servizi necessari al caricamento del sistema operativo. Si tratta, naturalmente, della tecnologia firmware che ha sostituito nei Pc il vecchio Bios.

Project Mu, sottolinea il Microsoft Devices Team, fornisce numerose funzionalità UEFI per i moderni Pc basati su Windows.

È anche una dimostrazione di una struttura di codice e di un processo di sviluppo atti a costruire in modo efficiente firmware scalabile. Con miglioramenti che consentono ai dispositivi Mu di supportare il Firmware as a Service (FaaS).

In modo simile a Windows as a Service, il Firmware as a Service facilita il rilascio di patch che mantengono aggiornato il firmware. Inoltre, consente uno sviluppo efficiente di funzionalità aggiunte in fasi successive al lancio.

Project Mu, un nuovo approccio al firmware

Il team di Microsoft Devices racconta anche ciò che ha condotto alla nascita del progetto Mu. Quando il team ha abilitato FaaS su Surface per la prima volta, ha visto che che l'implementazione UEFI open source TianoCore non era ottimizzata per la manutenzione rapida su più linee di prodotto. Si è dunque messa al lavoro, sulla base di TianoCore, per realizzare una variante che fosse ottimizzata su due fattori chiave: scalabilità e manutenibilità.

Dopo un po’ di lavoro, il team ha pubblicato i risultati a cui è pervenuto come open source. L’intento è chiaramente quello che l’ecosistema implementi in maniera diffusa tali idee e codice proiettati al futuro. E che il feedback continuo in arrivo dagli utilizzatori possa portare a un costante  miglioramento del Project Mu.

Il progetto Mu si concretizza attorno all’idea di supportare prodotti moderni attraverso un Core UEFI che utilizzi un pattern scalabile, manutenibile e riutilizzabile. In uno scenario in cui la distribuzione e la manutenzione di un prodotto UEFI implica una costante collaborazione tra diversi partner. Project Mu ha dunque l’obiettivo di superare i limiti attuali dei firmware di sistema in tema di manutenzione, scalabilità e aggiornabilità.

Tra le novità del Project Mu c’è innanzitutto una struttura del codice e un processo di sviluppo ottimizzati per il Firmware-as-a-Service. C’è inoltre una gestione sicura dei setting UEFI e altri accorgimenti per la sicurezza, una tastiera on-screen, un boot definito high-performance e altro. Tra cui, anche test e strumenti per analizzare e ottimizzare la qualità del firmware.

Maggiori informazioni su Project Mu sono disponibili sul sito del progetto, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome