Progress guarda ai servizi Web

L’azienda ha delineato un ambizioso piano biennale, che passa per la realizzazione nuovi strumenti per l’integrazione dei processi e il modeling, oltre ai tool necessari per la gestione di servizi Web.

Nel corso della annuale conferenza dedicata agli sviluppatori, Progress Software ha delineato un ambizioso piano biennale per la realizzazione di un ambiente completo per l'erogazione di servizi Web. Sfruttando l'architettura middleware di messaggistica sviluppata dalla sussidiaria Sonic Software, Progress prevede di realizzare nuovi strumenti per l'integrazione dei processi e il modeling, oltre ai tool necessari per la gestione di servizi Web che potranno essere utilizzati grazie alle applicazioni costruite con il suo linguaggio di sviluppo di quarta generazione.

Tra i prodotti oggi in fase di realizzazione Progress ha citato Task Manager, Flow Manager, Service Access Manager, Configuration Manager e Business Process Engine, ha spiegato il responsabile di prodotto Progress, il vice presidente Peter Sliwkowski. Secondo il management della società la futura offerta di middleware distribuito rappresenterà una piattaforma di sviluppo di applicazioni collaborative ancora più efficace rispetto ad altre, proprio perché nessuna azienda cliente adotterà come standard una singola piattaforma server. Progress nutre anche una certa perplessità nei confronti della scalabilità delle piattaforme di application server concorrenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome