Progress cambia rotta e punta all’aPaas

Le applicazioni sensibili al contesto diventano core. Saranno cedute dieci linee di prodotto.

Progress Software ha annunciato nuovo piano strategico indirizzato alla crescita e all’aumento della redditività.

Di fatto la società ha rivoluzionato il suo core business puntando su cloud e sullo sviluppo di applicazioni.

Il piano è mirato a fare di a Progress un fornitore di punta nel mercato delle Application Platform-as-a-Service (aPaaS) con la piattaforma cloud di sviluppo e implementazione di applicazioni context-aware di prossima generazione.

Progress investirà nei prodotti OpenEdge, DataDirect Connect e Apama Analytics and Decisions integrandoli in un’unica offerta.

Come parte del piano la società cederà dieci linee di prodotto che non rientrano più nel portafoglio strategico dell’azienda: Actional, Artix, DataXtend, FuseSource, ObjectStore, Orbacus, Orbix, Savvion, Shadow e Sonic.

Si tratta di prodotti che per quanto non in linea con la nuova visione aziendale, sono per la società comunque vitali: le entrate da loro generate nel 2011 sono state di 172 milioni di dollari.

Progress prevede di completare le dismissioni entro la metà o la fine dell’anno fiscale 2013.

L'azienda avvierà iniziative di ristrutturazione per ridurre i costi annuali. In aggiunta il Cda ha autorizzato un programma di riacquisto delle azioni per oltre 350 milioni di dollari, che sarà attuato nel corso degli anni fiscali 2012 e 2013..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here