Home Prodotti Networking e TLC Il presente e il futuro del networking: Avm fra Wi-Fi 6, 5G...

Il presente e il futuro del networking: Avm fra Wi-Fi 6, 5G e reti mesh

Il networking assume un’importanza crescente nelle organizzazioni di ogni settore. La diffusione esponenziale di IoT e device mobili rende necessario adattare le reti aziendali, per evitare che diventino pericolosi bottleneck. Le reti son anche uno dei primi touchpoint con gli utenti, e quindi possono contribuire in modo determinante ad offrire una customer experience soddisfacente. Qual è il punto di vista di Avm? lo abbiamo chiesto ad Enrico Cicculli, B2B and Distribution Sales Manager Avm Italia

Nelle aziende di ogni settore, ma anche di ogni dimensione, si sta registrando una crescita esponenziale dal punto di vista delle soluzioni e infrastrutture di networking che è stata determinata anche dalla necessità di dover connettere da remoto i dipendenti alle reti aziendali in tempi brevissimi a causa delle ben note circostanze imposte dall’emergenza.
Le reti devono supportare un numero sempre maggiore di dispositivi mobili ma devono anche garantire il collegamento e il funzionamento degli impianti di videosorveglianza, per esempio. Dunque, come vendor di soluzioni di networking, Avm ha constatato che la richiesta di una maggiore connettività implica la necessità di disporre di maggior stabilità e velocità di per assicurare una perfetta gestione di più dispositivi connessi contemporaneamente.

In questo senso quindi anche la prioritizzazione del traffico sta diventando un aspetto di fondamentale importanza. Oltre alle prestazioni e agli aspetti tecnici, i clienti apprezzano la semplicità di installazione, configurazione e di modifica delle impostazioni che le nostre soluzioni possono garantire.

Opportunità molto interessanti per le aziende sono offerte dalle nuove soluzioni che integrano le nuove tecnologie come Wi-Fi 6 e 5G perché permettono di migliorare l’esperienza dei clienti e aiutano a poter gestire più dispositivi simultaneamente con la stessa velocità, stessa disponibilità di banda e diminuire i tempi di latenza. In Italia, il PNRR per favorire la digitalizzazione del Paese ha l’obiettivo di portare la connettività in tutto il territorio nazionale proprio grazie ai nuovi apparati che integrano le nuove tecnologie.

Avm Enrico Cicculli
Enrico Cicculli

Le reti Wi-Fi  6 hanno, fra le caratteristiche chiave, quella di essere resilienti in ambienti ad elevata densità di device collegati. Con quali soluzioni Avm affianca i propri clienti?

I nostri ultimi modelli Wi-Fi 6 già disponibili sul mercato come il FRITZ!Box 7530 AX e il FRITZ!Repeater 6000 – ma nel corso del 2022 completeremo la lineup delle soluzioni Wi-Fi 6 con soluzioni completamente nuove e anche entry level per gli utenti meno esigenti  – consentono di creare un ecosistema, una Rete Mesh, per godere della prioritizzazione del traffico su tutti i dispositivi collegati alla rete. Le interfaccia di tutti i dispositivi FRITZ! sono facili e intuitive come un telecomando e si possono gestire anche da PC. E’ importante sottolineare come l’evoluzione del mercato business sia rappresentato dalla crescente attenzione nei confronti della sicurezza, ambito in cui Avm investe molto in ricerca e sviluppo. Il software dei nostri prodotti, FRITZ!OS 7.29, aumenta la sicurezza della rete e dei dispositivi collegati ampliando nuovi standard di crittografia Wi-Fi come il WPA3 che offre maggiore protezione dei dati trasmessi e assicura miglior protezione da possibili attacchi esterni. Sempre per il mercato business, che guarda con crescente attenzione gli aspetti di ecosostenibilità, il risparmio energetico è un obiettivo che può essere raggiunto grazie alle nuove tecnologie perché i nostri dispositivi non rimangono in costante flusso di lavoro, ma disattivano la connettività quando smettono di funzionare. Altro aspetto distintivo delle soluzioni FRITZ! con tecnologia Wi-Fi 6 è la disponibilità di funzionalità per la telefonia avanzate e innovative.

Il 5G è destinato a cambiare nel profondo un grande numero di ambienti lavorativi. Per supportare al meglio le reti di quinta generazione è tuttavia necessario poter contare su un networking altrettanto performante. Qual è la vostra strategia da questo punto di vista?

La tecnologia 5G cambierà non solo gli ambienti lavorativi ma soprattutto anche un gran numero di zone dove ora non è possibile avere una connettività standard performante.
Il 5G dunque ci traghetta verso un mondo sempre più digitalizzato e connesso a Internet.
Le nostre soluzioni 5G integrano anche tutto il mondo della telefonia e questo aspetto ci contraddistingue sul mercato rispetto agli altri vendor. Infatti, abbiamo già lanciato, proprio per l’utenza business, il router Fritz!Box 6850 5G che integra anche tutto l’apparato di telefonia per gestire il centralino, funzioni VoIP, gli interni dei dipendenti, 5 segreterie telefoniche, eccetera. Oggi non è una tecnologia presente su tutto il territorio nazionale, ma gli operatori sono attivamente impegnati per ampliare l’offerta 5G anche con soluzioni in bundle con i vendor. Avm è già pronta e nel corso del 2022 presenterà ulteriori modelli 5G.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php