Home Mercato Powerbank sharing, un mercato promettente secondo Caricami

Powerbank sharing, un mercato promettente secondo Caricami

I dispositivi mobili hanno un ruolo oggi centrale nella vita personale e professionale di milioni di italiani. La gestione della loro autonomia è di conseguenza essenziale, e tutto lascia supporre che questa tendenza si accentuerà in futuro. Quali sono le prospettive per il prossimo futuro? Abbiamo rivolto questa domanda a Filippo Zanetti, CEO e Founder di Caricami. 

Zanetti ci ha raccontato che Caricami nasce proprio per risolvere il problema dei cellulari che durano meno rispetto ai nostri bisogni fornendo un servizio di ricarica in mobilità alle persone attraverso un network di stazioni di ricarica e powerbank sempre disponibili.

Caricami

La necessità di avere smartphone sempre operativi sta facendo nascere un nuovo mercato, le cui regole e dinamiche sono tutte da scrivere. In che modo Caricami trarrà vantaggio dalla situazione attuale?

«Caricami nasce in un contesto di sharing economy in grande espansione. Il mercato di riferimento nel quale operiamo è quello del powerbank sharing, un mercato abbastanza giovane che nasce in Cina attorno alla fine del 2014, proprio con il boom della sharing economy». In Cina è diventato ormai parte integrante della vita della popolazione, e la sua rapida crescita ha aperto la strada per lo sviluppo del mercato in Europa e nel resto del mondo.

Filippo Zanetti
Filippo Zanetti

Le potenzialità di questo mercato sono elevate, basti pensare che nel 2017 il powerbank sharing è stato il settore più in crescita nel mercato della sharing economy e, nel 2025, si stima che questo mercato mondialmente raggiungerà 9.38B miliardi di dollari.

L’obbiettivo della nostra società è continuare ad espandere la nostra rete di stazioni di ricarica per diventare il punto di riferimento per la ricarica in mobilità in Italia. Inoltre Caricami contribuisce a ridurre la creazione di rifiuti elettronici con un servizio che garantisce la gestione ed il corretto smaltimento dei powerbank.

Quali sono secondo voi le prospettive del mercato italiano, storicamente fra i più attivi per quanto riguarda l’utilizzo di smartphone?

Le prospettive del mercato sono più che promettenti. Adattando il modello di crescita cinese al mercato italiano, si stima che questo potrà raggiungere nel 2025 un valore di 70 milioni di dollari. Questo anche grazie all’esplosione dei vari servizi della sharing economy che rendono il mercato molto ricettivo e con grande potenziale. In Italia nel 2019 sono stati 4.5 milioni gli utenti della sharing economy, valore in aumento del 20% anno su anno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php