Più potenza al content management da Ibm

Big Blue rivede al rialzo la propria strategia in materia, preparando una versione personalizzata del prodotto Cm di casa da proporre alle aziende di medie dimensioni.

21 febbraio 2003 Ad Armonk è tutto pronto per dare una sostanziosa spinta alla strategia in materia di Content Management. Ibm sta infatti per lanciare un'implementazione del proprio software Cm, in una nuova versione scalabile e personalizzabile indirizzata alle aziende di medie dimensioni. Big Blue si sta inoltre muovendo velocemente per integrare la tecnologia sviluppata per potenziare la gestione degli e-record con il proprio prodotto Cm di bandiera. La nuova soluzione si baserà così sulla tecnologia di Tartan Software, acquisita nello scorso Novembre, e consiste essenzialmente in un motore da integrare nel prodotto di Big Blue. I nuovi prodotti, che dovrebbero essere distribuiti entro la prima metà dell'anno (la fase Beta è prevista per Marzo), riflettono il vasto impulso dato al settore da Ibm, che trova conferma inoltre nell'aumento del budget dell'azienda per le soluzioni Cm di prossima generazione e il ri-posizionamento di circa duemila unità di personale di vendita dal gruppo data management a quello Cm. Sebbene la strategia di Big Blue lasci intravedere una prospettiva “server-based”, alcuni analisti ritengono che l'azienda stia tralasciando degli aspetti importanti legati al front end, è più specificamente uno strumento per il Web content publishing. Il focus principale della strategia di Ibm, nel 2003, dovrebbe dunque concentrarsi sulla semplificazione delle capacità di replicazione e ricerca del prodotto Cm, e sulla realizzazione di una maggiore integrazione con Db2. Lavorare su questi aspetti, secondo alcuni esperti del settore, aiuterebbe Big Blue a solidificare ulteriormente il back end e a migliorare la qualità globale dell'offerta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome