Più lunga l’intesa tra Amd e Ibm

La partnership esistente viene prorogata di tre anni fino a tutto il 2008.

22 settembre 2004 Amd e Ibm hanno reso noto di aver
raggiunto un accordo per prolungare di ulteriori tre anni la
collaborazione esistente nell'ambito delle tecnologie di produzione di
chip.
In soldoni questo significa per Ibm 250 milioni di dollari nell'arco
dei prossimi quattro anni, mentre per Amd accesso agarantito a tecnologie
all'avanguardia per un periodo equivalente.
L'accordo tra le due società era
stato siglato alla fine del 2002 e si sarebbe concluso alla fine del prossimo
anno.
Con la nuova estensione, invece, la durata dell'intesa è prorogata a
tutto il 2008.
Gli osservatori guardano a questo annuncio come a un esempio
sintomatico della situazione nel mercato dei processori, oggi sempre più
inaccessibile a società che non abbiano solida capacità finanziaria e
altrettanto solide partnership alle spalle.
La realizzazione di un impianto,
oggi, implica un investimento non inferiore ai 3 miliardi di dollari, non certo
alla portata di chiunque.
Senza contare, poi, che anche la crescente
complessità progettuale implica un maggior ricorso a competenze e risorse
esterne.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome