Piu facile scrivere messaggi col telefonino

Buone notizie per gli utilizzatori assidui del sistema Sms (Short Message Service) di messaggistica tramite telefono cellulare. La società statunitense Tegic Communications, con sede a Seattle, ha infatti sviluppato un software che accelera e se …

Buone notizie per gli utilizzatori assidui del sistema Sms (Short Message
Service) di messaggistica tramite telefono cellulare. La società
statunitense Tegic Communications, con sede a Seattle, ha infatti
sviluppato un software che accelera e semplifica l'immissione del testo
tramite la tastiera a nove tasti dei cellulari, grazie a un protocollo
intelligente che permette di impostare ogni carattere con una sola
pressione del tasto multifunzione di appartenenza. Il sistema, denominato
T9 Text Input, utilizza un database linguistico interno comprendente circa
60.000 vocaboli per la scansione automatica delle variazioni possibili e la
determinazione della parola corretta non appena viene completata la
digitazione. Il sistema può essere disattivato tramite menu ritornando all
a
modalità multifunzionale di digitazione (anche più volte durante
l'immissione di un messaggio), consente la memorizzazione di oltre 200
parole personalizzate e, in caso di parole composte dalla medesima sequenza
di tasti, permette di visualizzarle in successione in base alla frequenza
di utilizzo, scegliendo quella richiesta.
Oltre a semplificare e accelerare le operazioni di input, il sistema
rappresenta, di fatto, un passaggio obbligato verso un utilizzo allargato e
multifunzionale dei dispositivi portatili, non solo cellulari ma, per
esempio, anche palmtop. In particolare l'applicazione Sms sta riscuotendo
grande successo in Europa, con una media di circa 25 messaggi al mese per
utente e grosse possibilità di profitto per i carrier Gsm visto che le
previsioni nell'Europa dell'Ovest per il 2002 sono di 34 milioni di utenti
(dati Ovum).
Tegic ha già stabilito accordi di licenza per il sistema T9 con tutti i pi
ù
importanti fornitori di telefoni cellulari. Al momento è già presente su
i
telefoni cellulari Motorola i500plus e i1000plus, sul Nokia 3210 (e sugli
imminenti 7110 e 7190 ) e inoltre su Mitsubishi MA125, Samsung Anycall,
Benefon iO, Necdb 2100, NeoPoint 1000 e Sagem MC850. Entro il primo
trimestre del 2000 dovrebbero essere oltre 40 i modelli che l'adotteranno.
Il software è fornito unicamente in modalità Oem e non è disponibile c
ome
upgrade dei telefoni esistenti. é attualmente disponibile in 14 lingue (tr
a
cui l'italiano) e su ogni Gsm è presente un unico database linguistico che
deve essere impostata dal costruttore.
Tegic Communications ha annunciato che la prossima versione del software
includerà un'applicazione di chat con cui sarà possibile inviare e ricev
ere
messaggi tra utenti di cellulari e di Pc, e controllare la presenza on-line
(sia su Pc, sia su Gsm) degli utenti compresi nelle proprie liste di
contatti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome