Piol liquida Club Nautilus

Il mancato raggiungimento degli obiettivi previsti dal business plan ha portato i soci di maggioranza a optare per la liquidazione della società

20 febbraio 2003 Fine della corsa per Club Nautilus? Sembra proprio di sì. La società, che negli ultimi anni ha raccolto 19 Isp, dovrebbe essere messa in liquidazione dall'assemblea straordinaria dei soci prevista per il 28 febbraio. Il fondo Kiwi II di Elserino Piol e il venture capital eNutrix di Paolo Merloni, azionisti di maggioranza della società, avrebbero optato per la chiusura dopo i risultati del 2002 che hanno visto l'Isp per le Pmi fallire l'obiettivo dei 7,8 milioni di fatturato e fermarsi come nel 2001 a quota cinque milioni. Le dieci acquisizioni previste di Internet service provider da effettuare nel 2002 non sono state portate a termine e l'ultimo acquisto è rimasto la web agency Comunicate!. La mancata crescita del fatturato ha reso poi impossibile il raggiungimento del pareggio operativo previsto per i primi mesi del 2003. Da qui la decisione dei soci.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here