Nuova acquisizione per Club Nautilus che apre al canale

La Web agency Communicate! entra a fare parte del gruppo che vara un programma per il reclutamento di catene e rivenditori

La Web agency Communicate! è l'ultima acquisizione di Club Nautilus, la società che fino a oggi ha aggregato una ventina di Internet service provider sparsi in Piemonte, Lombardia, Emilia, Marche e Lazio anche se l'offerta riguarda tutto il territorio nazionale. L'acquisto della web agency, che nel 2001 ha realizzato un fatturato di 800.000 euro, è il primo passo del business plan per il 2002 che comprende infatti la ripresa delle acquisizioni. "Stiamo raffinando gli obiettivi", spiega Fabio Tedeschi, amministratore delegato della società che punta ora su aziende di maggiori dimensioni (più o meno sul tipo di Micanet uno degli Isp già acquisiti), con un maggiore know how e storie di successo. Con questa acquisizione la società procede anche verso un allargamento dell'offerta che cerca di andare oltre l'offerta di connettività. I bassi margini offerti dalla fornitura di accesso a Internet spingono l'azienda verso nuove proposte tanto che oggi il fatturato oltre che dal 30% di connettività è formato da un 20% di realizzazione di pagine Web, 25% di hosting e housing e il resto da servizi Web ftp o e-mail aggiuntive che offrono una marginalità maggiore. La rete vendita è formata dagli stessi Isp più una rete di agenti ai quali si stanno aggiungendo un centinaio di rivenditori per i quali è già partito il piano di recruitment. Elementi per il merchandising, come i classici espositori, sono il naturale corollario del programma di Club Nautilus che prevede per i dealer la rivendita di connettività, pacchetti hosting e altri prodotti pacchettizzati con piccole realizzazioni Web. Nel mirino, spiega Tedeschi, ci sono piccole catene locali o singoli rivenditori interessati ad allargare la propria offerta con prodotti che offrono margini bassi ma anche uno sforzo minimo di vendita. Acquisizioni e all'allargamento della rete vendita, senza contare il buon successo dell'Adsl che per fronteggiare Telecom viene abbinata ad altri servizi, Club Nautilus punta a raddoppiare il giro d'affari e arrivare a circa 10-11 milioni di euro. Sempre in tema di allargamento dell'offerta bisogna segnalare anche l'accordo con Eutelsat che ha reso disponibili via satellite i contenuti del sito dell'autodromo di Imola realizzato da Club Nautilus. L'intesa è solo il primo passo di verso la creazione di servizi di e-learning e di trasmissione di banche dati tramite il servizio multicast.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome