Pronta la piattaforma di Ibm per fare servizi cognitivi

Ibm ha annunciato la prima piattaforma di servizi cognitivi basata su Watson e sviluppata su Ibm Cloud, in grado di migliorare le attività di gestione IT dei service provider, che possono avvalersi di funzioni di intelligenza artificiale a supporto delle capacità degli operatori, ottimizzando l'automazione dei processi.

La IBM Services Platform with Watson offre alle aziende funzionalità di intelligenza artificiale e analisi dati che supportano e aumentano le capacità di intelligenza e deduzione umane, permettendo di prevenire e anticipare la correzione di potenziali problemi sulle infrastrutture in modalità sempre più automatizzate.

Gli aspetti cognitivi della nuova piattaforma permettono di prevedere eventuali problemi e di utilizzare proattivamente l'automazione per migliorare la qualità del servizio. Allo stesso tempo forniscono al personale IT informazioni sintetiche ed essenziali per prendere più rapidamente decisioni fondate sui dati raccolti.

IBM Services Platform with Watson è una piattaforma basata su open standard che consente l'integrazione di tecnologie avanzate, prevede sistemi pervasivi di sicurezza e data privacy e offre servizi IT cognitivi di nuova generazione e di facile utilizzo.

Con la Ibm Services Platform with Watson gli strumenti di automazione possono fare molto più che eseguire semplici istruzioni: possono condurre complessi test diagnostici ed eseguire conseguenti azioni mirate a eliminare le cause dei problemi.

Possono interpretare il linguaggio naturale e non strutturato di chat ed e-mail e utilizzare le informazioni così acquisite per risolvere i problemi senza alcun intervento manuale. I requisiti tecnici possono essere compresi più rapidamente, così come si possono individuare lacune nei processi correnti e progettare soluzioni personalizzate.

La piattaforma é in grado di attingere alle vaste basi di dati e conoscenza già disponibili per estrarre informazioni sintetiche che gli specialisti tecnici possono utilizzare per trovare molto più rapidamente le soluzioni a problemi IT complessi. Supporta il ciclo di vita dei servizi gestiti, dalla progettazione alla realizzazione, dall’integrazione alla conduzione, attraverso la capacità di auto adattamento e di aumento progressivo del proprio livello di competenza tramite funzionalità di machine learning.

Cosa c'è in Ibm Services Platform con Watson

Ibm Data Lake, un repository di dati relativi alla gestione di ambienti IT di enormi dimensioni, basato sui dati raccolti e organizzati da IBM in oltre 30 anni di esperienza nella gestione IT nei settori di industria caratterizzati da uso intensivo di dati, quali quello bancario, delle compagnie aeree e del retail. Il Data Lake funge da principale fonte di dati e conoscenza per la piattaforma.

Client Insights Dashboard, che consente ai clienti di avere accesso in tempo reale al proprio ambiente IT, il cui controllo viene costantemente raffinato attraverso il continuo apprendimento legato al suo funzionamento.

Un set di funzionalità automatizzate per l'erogazione dei servizi, che supporta la progettazione, la gestione e l'ottimizzazione degli ambienti IT.

Alla base del continuo ciclo di feedback opera Watson, che in questo caso funge da motore cognitivo di approfondimento della piattaforma, capace di acquisire enormi quantità di dati strutturati e non strutturati, di aggregarli e analizzarli, di dedurre da essi informazioni di sintesi, di sovraintendere all'automazione, di gestire tutti gli aspetti e i componenti di un'infrastruttura cloud ibrida a livello end-to-end e, infine, di prendere decisioni consapevoli con sempre maggiore frequenza, all'aumentare degli eventi occorsi e del relativo apprendimento.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here