Photoshop iPad

In occasione del MAX 2019, l’evento annuale dedicato ai creativi professionisti, Adobe aveva alzato finalmente il sipario su Photoshop per iPad che, annunciato lo scorso anno, aveva suscitato una fervente attesa.

Molti utenti hanno accolto con entusiasmo la versione per iPad dell’applicazione più diffusa per il fotoritocco professionale, ma non sono mancate le voci critiche che hanno sottolineato gli aspetti mancanti rispetto al software desktop.

Forse anche per questo Adobe è voluta tornare sull’argomento, per offrire qualche dettaglio in più sulle funzionalità in arrivo: l’azienda aveva comunque sottolineato già al lancio dell’app che questa prima versione doveva essere considerata come un primo passo di un percorso. 

Adobe ha pertanto ribadito che Photoshop per iPad è stata creata con una nuova esperienza utente completamente riprogettata per il tablet e per i flussi di lavoro nell'era del touch e della mobilità. Con la versione 1.0, l’azienda è partita con il coprire i principali flussi di lavoro e con l’offrire il modo di aprire e modificare i file PSD anche di grandi dimensioni e con numerosi layer, in qualsiasi momento e ovunque.

Con l'introduzione di Photoshop su iPad, Adobe stessa è consapevole di essere solo agli inizi di ciò che è possibile implementare: l’azienda ha sottolineato che il percorso di evoluzione sarà molto influenzato dal feedback degli utenti.

Photoshop iPadPer ciò che riguarda proprio il feedback, una prima area di richieste da parte degli utenti è stata quella dei caratteri su iPad. Qui Adobe ha evidenziato come forse non tutti sappiano che mediante l'app gratuita Adobe Creative Cloud è possibile sfogliare e installare i font inclusi nel proprio piano Creative Cloud e che qualsiasi font installato sull’iPad tramite l'app Adobe Creative Cloud è disponibile anche per l'uso in Photoshop.

Photoshop iPadPer quanto riguarda invece le funzionalità in arrivo già nel 2019, ci sarà la possibilità di selezionare automaticamente soggetti nelle immagini sfruttando la tecnologia di machine learning dell’intelligenza artificiale di Adobe, Sensei, per rendere più semplici e veloci le selezioni complesse. Un'anteprima di questa funzione è stata offerta anche durante la presentazione al keynote di Adobe MAX.

A dicembre, inoltre, partirà il roll out di alcune ottimizzazioni che renderanno più veloci upload e download dei cloud documents, che consentono di salvare i documenti tra Photoshop per iPad e desktop.

Photoshop iPadNella prima metà del 2020, invece, arriverà su iPad il pennello Refine Edge, uno degli strumenti di selezione più importanti in Photoshop, anch’esso prezioso per effettuare selezioni complesse e morbide dei bordi su soggetti difficili come ad esempio i capelli e altri elementi di questo tipo.

Adobe potenzierà inoltre le capacità di ritocco dell’app, aggiungendo le Curve per le regolazioni tonali e continuando a sviluppare i livelli di regolazione per migliorare i flussi di lavoro non distruttivi.

Verranno poi apportate ulteriori ottimizzazioni touch e mobile, come la rotazione del canvas e la sensibilità del pennello apprezzata nella nuova app Adobe Fresco. Infine, l’azienda lavorerà sull’integrazione dei workflow di Photoshop e Lightroom sull’iPad.

Adobe incoraggia gli utenti a lasciare il proprio feedback su Photoshop mobile nel community forum.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome