Philips risparmierà 1 miliardo di euro

A tanto ammonta la quota di denaro che il produttore olandese intende recuperare entro la seconda metà del 2003 grazie alla riorganizzazione varata per quest’anno per contenere al massimo i costi

La riorganizzazione annunciata per quest'anno da
Philips per contenere i propri costi e risparmiare fino a 300 milioni di euro
all'anno, potrebbe portare risultati migliori del previsto. Entro la seconda
metà del 2003 il produttore olandese conta infatti di riuscire a recuperare
costi per 1 miliardo di euro. Uno sforzo, quest'ultimo, supportato
dal licenziamento di 12mila dipendenti, circa il 5% dell'intera forza
lavoro del colosso olandese.
Di per sè, la notizia è stata accolta
positivamente dal mercato, tanto che le azioni della società, crollate del 17%
nel corso del 2001, sono cresciute dell'1,9%, fino a raggiungere quota 34,25
euro.
Resta comunque da chiedersi se la manovra annunciata sarà sufficiente
per far tornare all'utile Philips che, dopo i fasti registrati nel corso del
2000 dalla propria divisione semiconduttori, ha risentito pesantemente del
crollo registrato nelle vendite, a livello mondiale, dei telefoni cellulari.
Solo nel terzo trimestre dell'anno scorso quest'ultime si sono infatti
tradotte, per la società di Eindhoven, in perdite per 291 milioni di
euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome