Philips in picchiata

Il produttore olandese ha chiuso il terzo trimestre 2001 con perdite pari a 799 milioni di euro, circa 727 milioni di dollari

A causa di condizioni definite dalla società stessa
"estremamente carenti", Philips ha annunciato un terzo trimestre pesantemente in
perdita.
Tra giugno e settembre il produttore olandese ha lasciato sul
terreno qualcosa come 799 milioni di euro, circa 727 milioni di dollari.

Perdite nettamente in contrasto con i 2,07
miliardi di euro registrati, in termine di profitto, giusto un anno
fa.
Questo ha portato il produttore ad annunciare una drastica riduzione dei
costi di almeno il 25%. Buone notizie potrebbero però giungere dalla divisione
della società dedicata ai semiconduttori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome