Per Magirus storage fa rima con formazione

La carenza di competenze da parte del canale fa prospettare crescite importanti proprio per le revenue che saranno generate dal training

In accordo con i dati di mercato riguardanti lo storage che confermano un dinamismo e interessanti tassi di crescita, Magirus, distributore a valore, considera questo settore un’importante opportunità per gli operatori del settore.
«Questo mercato consente prospettive di crescita basate principalmente su due aspetti. Il primo riguarda le costanti opportunità di upgrade delle infrastrutture storage esistenti e, il secondo, lo spazio per la proposizione di nuove soluzioni tecnologiche (di tipo hardware e software dedicati alla deduplicazione, per esempio) in grado di rendere più agevole e meno onerosa la gestione del dato in azienda» afferma Primo Bonacina, amministratore delegato di Magirus Italia.

Il distributore, allo storage dedica un’apposita divisione,  la Storage sales unit, che propone l’offerta dei brand Emc e Falconstor ai quali si aggiungerà a breve un terzo vendor. «Magirus - prosegue Bonacina - fornisce soluzioni storage a copertura dell’intero campo dell’Information lifecycle management: soluzioni San, Nas, Cas (Content addressable storage) e iScsi, librerie a disco e a nastro, soluzioni Bura (backup recovery e archiving) e per la replicazione sincrona e asincrona, soluzioni per la storage virtualization (sia per  storage a blocchi che di file), un’area ancora poco sviluppata e con grandi potenzialità di crescita, e per la deduplicazione dei dati, che sta suscitando parecchio interesse. Inoltre offre soluzioni per la Wan optimisation, grazie a partnership nel mercato del secure networking (Allot, Juniper, Nortel, Radware, Packeteer). Con la Storage sales unit approcciamo questo business all’insegna del valore per i partner; supporto commerciale, marketing, pre e post vendita, oltre a  una struttura di academy che assicura il giusto livello di formazione che questo mercato in continua evoluzione necessita».

E questo della formazione è un punto dolente quando si parla di storage. Se le potenzialità di business sono evidenti e il trade ne è senza dubbio consapevole, mancano le competenze necessarie, sia commerciali che tecniche «per una proposizione sul mercato davvero efficace e redditizia» spiega il manager. Per questo Magirus si è attrezzata per offrire formazione regolare, da quella in aula e certificata a quella che passa dai seminari e workshop ed è, in questo mercato, uno dei focus principali del distributore.

«In un’epoca in cui il semplice “aggiungere spazio disco” è sempre meno la scelta giusta per i clienti, servono capacità nuove per l’offerta e la gestione di quelle soluzioni innovative che il mercato ormai si aspetta. Per Magirus la formazione è una forma di business fondamentale, non solo per le revenue che l’attività genera direttamente, ma anche per il valore che si riesce a trasferire ai partner e che significa, in seconda battuta, maggiore business  potenzialmente gestibile. Ma il rivenditore medio italiano - conclude Bonacina - è spesso restio a questo tipo di investimento e la cultura del “fai da te” è ancora piuttosto diffusa. Le politiche del vendor sono il driver più efficace per modificarne la mentalità, sia nelle regole di accesso ai partner program commerciali che nelle certificazioni tecniche».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here